Appuntamento oggi, dalle 10 alle 19, presso il Museo Archeologico Nazionale di Siena con performance e live painting a cura dell’artista bolognese Hazkj

Valorizzare il patrimonio archeologico e realizzare creazioni originali per fini didattici ed educativi. Sono questi gli obiettivi di ‘Lettere dal Passato. Segno e identità tra scrittura e rappresentazione del mondo etrusco’, l’appuntamento in programma oggi, giovedì 1° settembre, presso il Museo Archeologico Nazionale di Siena nei locali Santa Maria della Scala.

L’evento, organizzato in occasione della Giornata degli Etruschi’ promossa dal Consiglio Regionale della Toscana, avrà come protagonista Giacomo Zecchi, in arte Hazkj, giovane artista bolognese attivo sulla scena internazionale con numerosi progetti che spaziano dalla street art all’illustrazione per l’editoria. 

“Nella mia arte – spiega Hazkj – tendo a privilegiare e rivitalizzare esteticamente temi e simbologie dell’antichità per creare un dialogo che vada oltre la dimensione del tempo”. Per un’intera giornata (dalle ore 10 alle 19) il mondo etrusco prenderà vita all’interno del museo senese tramite una narrazione del passato per immagini, suggestiva e del tutto originale.

Due le opere in programmaLa prima sarà dedicata alla rielaborazione in chiave grafica delle iscrizioni funerarie relative al cospicuo patrimonio di urne della collezione statale del museo. Dalle iscrizioni arcaiche a quelle ellenistiche, nomi e gentilizi saranno scomposti e riassociati permettendo al pubblico di leggere, interpretare e ricollocare nel loro contesto storico topografico i personaggi menzionati. Sarà possibile immaginarne i legami familiari, seguine la discendenza e individuare la provenienza. 

Il mondo antico che rivive e un’opera che nasce. Il secondo lavoro firmato Hazkj sarà realizzato in loco con un live painting che l’artista creerà partendo dai materiali esposti e che avrà come casa proprio il museo di Siena. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui