Il giorno del Palio di Legnano: dalle 17 in diretta su Gazzetta di Siena

Legnano si sveglia sotto la pioggia, nel giorno del Palio che ritorna. A partire dalle 17, sarà possibile seguire la diretta di tutte le fasi cruciali sulla nostra pagina Facebook e sul nostro sito, in collaborazione con Sempione News.

La messa sul Carroccio, primo atto tradizionale del giorno della corsa è stata già spostata sin da ieri all’interno della basilica di San Magno, che ha visto la partecipazione del Coro Jubilate. Accogliendo l’idea del prof. Alessio Francesco Palmieri Marinoni, Nicoletta Tognoni, contitolare della Todil e Gran Dama di Grazia Magistrale dell’Oratorio delle Castellane, per il Palio 2021 ancora una volta ha messo a disposizione la propria azienda per realizzare costumi medievali studiati e disegnati per il Coro dallo stesso Marinoni.

Nel pomeriggio il Palio, dove la corsa non teme il maltempo grazie alla pista in silicio. L’attesa è sulla estrazione delle batterie, come sempre elemento determinante per la direzione che poi prenderà il crocione.

È un Palio più incerto di sempre, equilibri diversi, componenti nuove ne fanno un’incongnita quasi totale. Tra le poche certezze, il potente soggetto di Pusceddu, che stasera, di nuovo per i colori della Flora, sarà montato da Carboni; l’età ed il tempo non sembrano averne scalfito la potenza, la adattabilità insieme all’esperienza maturata ne fanno ancora l’avversario più temuto da tutti.

Poi l’accoppiata di San Domenico, vincitrice nel 2019, la giubba bianco verde di Antonio Siri ed il suo Odi et Amo rimane quella più credibile. Intorno le altre storie, la voglia di vittoria di Atzeni e Legnarello, la determinazione di Gavino Sanna in Sant’Erasmo e di Carlo Sanna in San Magno, considerato da tutti in forte crescita nel valore dell’accoppiata, l’outsider vero e proprio.

Sant’Ambrogio e Gingillo, poi; Capitan Landi tenterà di portare a casa un doppio, dopo la vittoria di venerdì nel Memorial.
Ed i giovani, Coghe e Arri, rispettivamente in San Martino e San Bernardino, per loro una prestazione di livello potrebbe gettare le basi per un progetto a lunga scadenza e di crescita con i colori che indosseranno questa sera.

In questo strano “maggembre“, infine, il capovolgimento della consecutio temporale tra Legnano e Fucecchio, in un tempo di Palio senza passaggi in Piazza del Campo nel gioco grande di equilibri, politica e strategia forse l’elemento più destabilizzante.
Domani, poi, sarà tempo già di mettersi al lavoro per il Palio del ’22 e di affrontare quello che sembra diventato il tema centrale di Legnano, il passaggio all’angolo arabo.

Nata sotto il segno dei pesci. Narratrice di storie di polvere e provincia e uomini di cavalli. "L'aria del paradiso è quella che soffia tra le orecchie di un cavallo" ( proverbio arabo)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui