Nel weekend tanti eventi di successo che hanno dato il via alle celebrazioni dei 90 anni delle contrade, verso la Giostra del 15 agosto

Il “Corteo dei Ceri” in onore di San Rocco, la “Cena con I Capitani” in una piazza gremita di persone per l’investitura, con oltre 170 commensali tra le comparse in costume del Comitato della Giostra e del Saracino e delle Cinque Contrade, i cui 90 anni sono celebrati anche dalla mostra “Andar per secoli” realizzata dalla commissione di Conservazione Storica (che resterà aperta fino al 31 agosto, nei weekend), e ancora lo spettacolo “Rullar di tamburi … Bandiere al vento” che ha segnato l’attesissimo ritorno in piazza e al castello del nuovo “Gruppo sbandieratori e tamburini della Giostra del Saracino di Sarteano”, che conta già più di 40 elementi tra tamburini e sbandieratori di tutte le contrade: è stato un fine settimana di gran successo quello che aperto i festeggiamenti dei 90 dalla costituzione delle Contrade, che anno acceso l’estate sarteanese e aperto il periodo clou che porterà all’11 agosto, giorno della Tratta dei Bossoli, che stabilirà l’ordine con cui le Cinque Contrade si daranno battaglia prima il 14 agosto, per la provaccia, ed il 15 agosto per la Giostra del Saracino.

Ma la festa continua nei prossimi giorni con stand gastronomici e musica: sabato 5 agosto con “Centro Storico in Festa” della Contrada di San Martino, domenica 6 agosto al Parco delle Magniolie con la Contrada di Sant’Andrea ed il concerto dei BangCock, e poi l’8, 9 e 10 agosto con la festa patronale della Contrada di San Lorenzo, che manderà in scena anche il tradizionale appuntamento Gocce di Vino.

“È stato un bel weekend dove si è tornati a respirare ‘aria di Giostra’. Grazie alla squadra del Comitato e alle Contrade che hanno collaborato per realizzarlo. È stato gratificante vedere soprattutto tanti giovani che hanno voglia di portare avanti la nostra festa e le nostre tradizioni. Danno l’energia giusta e l’entusiasmo per guardare avanti. Adesso avanti tutta con l’organizzazione degli eventi istituzionali e con la celebrazione della nostra Giostra del Saracino”, ha commentato il presidente dell’Associazione Giostra del Saracino, Giancarlo Betti.

“La cena coi Capitani ha ‘vestito a festa’ piazza XXIV giugno ed entusiasmato i tantissimi presenti, sia sarteanesi che, soprattutto, ospiti del paese. La mostra fotografica per i 90 anni delle Contrade ha reso e continua a rendere merito alla storicità della manifestazione ripercorrendo le edizioni dal 1933 ad oggi ma senza dimenticare gli oltre cinque secoli della nostra tradizione. La serata in castello, partecipatissima, ha visto l’esordio di un nutritissimo gruppo di giovanissimi tamburini e sbandieratori di fronte ai tanti partecipanti che hanno riempito Piazza d’Arme. La nostra Giostra è questo: un paese che, in questo mese, si scorda di tutto il resto perché ciò che conta è vivere con gioia e tutto d’un fiato la festa, fino al quindici d’agosto”, ha aggiunto il Sindaco, Francesco Landi.

A chiudere l’estate della Giostra e delle Contrade, poi sarà la Contrada di San Bartolomeo: venerdì 25 agosto cena di pesce e musica con i Coconuts, sabato 26 cena e musica con la Night Fever Band, mentre domenica 27 agosto, nel pomeriggio il tradizionale Saracino del Romitorio, seguito da cena e dj set. Mentre il fine settimana successivo, il primo di settembre, sarà di scena la festa della contrada che avrà vinto la Giostra del Saracino di Ferragosto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui