I primi firmatari dell’appello RitroviamociPd scrivono a elettori e simpatizzanti di Siena per uscire dall’immobilismo

L’appello arriva dai primi firmatari, e vuole essere uno stimolo per quanti, elettori del centrosinistra e simpatizzanti, fino ad oggi non si sono impegnati in maniera diretta.

“Da iscritti al Pd di Siena avvertiamo come insopportabile l’immobilismo politico che da mesi si è impadronito del nostro partito. Abbiamo vissuto con riflessioni e posizioni diverse le vicende che hanno coinvolto il Pd: sulle cause che hanno determinato la sconfitta elettorale e sulla situazione che ne è seguita.

Oggi siamo qui per affermare un concetto semplice: dobbiamo saper guardare al futuro, tutti insieme. Coscienti degli errori del passato vogliamo aprire una pagina nuova e un futuro diverso. Vogliamo uscire dal torpore e ridare iniziativa e vita democratica al nostro partito, a partire da questa fase nuova, apertasi col commissariamento, a cui dobbiamo rispondere in modo unitario.

Gli elettori a maggio ci hanno assegnato il ruolo di primo partito della città, da principale forza dell’opposizione abbiamo un compito che va onorato e reso evidente nell’azione e nell’iniziativa quotidiana. Una opposizione che si proponga un progetto di alternativa alla destra. Siamo convinti che senza il Pd né l’una né l’altra – opposizione e alternativa – siano possibili. Tornare in campo, rendere protagonisti iscritti, simpatizzanti ed elettori, ridarci un gruppo dirigente cittadino capace di aprire le porte del partito e mettere il Pd al servizio della società, essere una comunità di persone e di idee, casa di progetti, luogo di confronto e di crescita culturale.

La nostra proposta è chiara: ritroviamoci, confrontiamoci, diamoci un minimo comune denominatore per riprendere in mano le sorti del partito. Per dare voce alle tante voci, ai diffusi pensieri, alle idee presenti tra gli iscritti, i simpatizzanti, gli elettori che sono la ricchezza del Pd, che oggi sono silenti e dispersi. Noi, primi firmatari del presente appello, ci siamo e siamo disponibili a spendere le nostre energie per riannodare con pazienza i tanti fili strappati. Per trovare le forme per rimettersi in cammino, con proposte da definire insieme.

Ripartire dal basso, con i piedi ben piantati nel territorio e nella vita sociale, economica e culturale della città, per ricostruire un radicamento vero nei sentimenti, nei problemi e nelle tante potenzialità della città, dei lavoratori, delle nuove generazioni, e di tutti i cittadini che
vogliono una città aperta, inclusiva, solidale, sostenibile, giusta. Ritroviamoci per produrre una scossa. Saremo ciò che sapremo produrre.
La nostra azione sarà quella di un gruppo informale che ha una casa, il Partito democratico, e vuole che si rinnovi, si apra, sia cosa viva e utile alla città e alla società senese.

Con questa proposta vogliamo dare un segnale di vitalità prima di tutto a noi stessi. Chi vuole, iscritto, simpatizzante e elettore del Pd può darci un cenno di adesione al presente appello inviandoci una mail a ritroviamocipd@gmail.com “.

Hanno sottoscritto ad ora (in ordine alfabetico): Giorgio Aloisio, Fiorenza Anatrini, Roberto Beligni, Alessandro Bellini, Lorenzo Brenci, Francesco Carnesecchi, Francesco Caroni, Stefania Cresti, Pasquale Difonzo, Maurizio Ferretta, Silvia Fusi, Guido Galgani, Paolo Galgani, Fiorino Iantorno, Letizia Marconi, Dino Marchese, Paolo Mazzini, Simonetta Pellegrini, Giulia Periccioli, Moreno Periccioli, Gianpiero Pierini, Emiliano Rolla, Azzurra Sbarbaro, Sergio Scalabrelli, Daniela Ugolini, Ivano Zeppi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui