La Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese scende in campo con un piano d’azione concreto attraverso una serie di collaborazioni sinergiche

La bella stagione è iniziata, l’Italia è quasi tutta gialla, il coprifuoco ha cambiato orario e allora c’è voglia di ripartenza. Voglia di tornare a promuoversi e allo stesso tempo accogliere quei viaggiatori che per tanto tempo sono stati costretti a rinunciare alle meraviglie della nostra bella penisola.              
La Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese, con il tour operator interno Valdichiana Living, sono così pronti a mettere in atto quelle collaborazioni che sono state intramate in questi ultimi mesi e che hanno proprio l’obiettivo di ridare slancio al comparto turistico.

Tra le prime mosse la scelta per Valdichiana Living di essere partner del “Rapporto sul Turismo Enogastronomico 2021”  presentato al Senato della Repubblica e poi alla BIT di Milano. Tra i presenti anche il Sindaco di Montepulciano Michele Angiolini, come capofila dell’Ambito turistico della Valdichiana Senese che ha colto l’occasione per ribadire come questo appuntamento sia una vetrina eccellente per dimostrare che la zona è da sempre un luogo di predilezione per chi è alla ricerca di una vacanza fatta di esperienze dove il food si sposa con il buon vivere.  

Non a caso nel 2019 si sono registrate 1 milione e 300.000 presenze e gran parte di queste – secondo uno studio condotto sulla destinazione – hanno scelto di vivere un’esperienza enogastronomica alla ricerca di sapori autentici riconoscendo il valore dell’offerta che l’Ambito è in grado di offrire.

“Anche nel 2020, seppur c’è stato il lockdown, la Valdichiana Senese ha riscontrato buone performance – nei mesi in cui è stato possibile muoversi – e una delle principali motivazioni, insieme alle esperienze culturali e di turismo attivo, è stato il buon cibo e il bere bene. Anche nel piano promozionale 2021-2023 continueremo a lavorare in questa ottica, offrendo esperienze da ricordare a chi sceglie la nostra terra” – dichiara Michele Angiolini.

Tra le strategie d’azione che la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese affronterà da qui ai prossimi mesi poi anche il proseguo della collaborazione con Lonely Planet Italia, già avuta lo scorso anno, volta a valorizzare i comuni di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena e Trequanda e l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese; 8 bandiere arancioni del Touring Club e 2 borghi più belli d’Italia. Lo si farà attraverso i canali di Lonely Planet Italia, in particolare su quelli digital, sfruttando l’impattivo visivo e l’immediatezza nel far recepire agli occhi dei più la bellezza e l’offerta turistica di una terra come come questa.

E per concludere, ma non ultima, la collaborazione che la Strada del Vino Nobile di Montepulciano e dei Sapori della Valdichiana Senese con Unicredit in particolare con il programma “Made4Italy” che si rivolge a quelle realtà che rispecchiano criteri ben chiari:  sinergia tra i settori del turismo e del food, un’offerta turistica enogastronomica di qualità capace di generare nuove forme imprenditoriali e professionali per il territorio e per i suoi abitanti; la valorizzazione e promozione delle eccellenze, anche attraverso il coinvolgimento di imprese sociali e la sostenibilità nel tempo. E’ in questa ottica che la Valdichiana Senese rientra per valorizzare e diffondere nel modo più autentico la conoscenza del patrimonio eno-gastronomico, paesaggistico, storico-artistico e termale della Valdichiana Senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui