La corsa ciclistica internazionale passerà il 6 marzo dalla città, venendo da Volterra e proseguendo per Monteriggioni

Passerà anche dalla città del cristallo la terza tappa della corsa ciclistica 59sima Tirreno – Adriatica mercoledì 6 marzo, la quale interesserà anche la Valdelsa senese ed in particolare il territorio del Comune di Colle.

La gara arriverà da Volterra, dove la partenza è prevista per le ore 10.10, con l’arrivo a Gualdo Tadino (PG) per le ore 15.58.

Un appuntamento sportivo di livello internazionale riservato ai professionisti, motivo per cui, per ragioni di sicurezza, dovrà esser garantita la chiusura del tracciato stradale su entrambi i sensi di marcia almeno 30 minuti prima del transito dei concorrenti.

Inutile dirlo che la corsa transiterà sulla statale 68 da Volterra fino a Colle Val d’Elsa, dove saranno chiuse dalle ore 10 alle ore 11 le strade: SS 68 a Castel San Gimignano, a Campiglia dei Foci, le Grazie, Via Volterrana, via Livini fino alla rotatoria della Conad, poi via Bilenchi, via Martiri della Libertà, Ponte di Spugna per poi immettersi sulla Sp 5 Colligiana, fino alla rotatoria della Rcr in loc. Badia, e poi fino a Belverde, proseguendo poi sulla provinciale.

Successivamente la gara transiterà dal territorio di Monteriggioni fino alla Colonna, per poi prendere la statale 2 Cassia in direzione “il Ceppo”, e poi nel Comune di Siena la strada del Petriccio e Belriguardo, verso Porta Camollia e fino a Via Aretina.

Il passaggio causerà anche la chiusura dell’uscita del raccordo autostradale di Colle Sud, e condizionerà quindi inevitabilmente gli spostamenti urbani.

Il Comune intanto comunica i divieti di sosta: lunga il tracciato la sosta sarà vietata con tanto di rimozione forzata.

Garantite le emergenze per raggiungere l’Ospedale di Campostaggia, mentre non in urgenza si dovrà valutare il luogo di spostamento. Nell’ora di chiusura non sarà garantita la linea 131 (Firenze – Siena) nonchè i bus delle linee urbane 201 e 202, con le restanti che potranno subire ritardi o cambiamenti.

Insomma una giornata difficile sotto il profilo della mobilità, ma che tuttavia porterà un’ottima pubblicità alla città di Colle.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui