Un allenatore che non insegnava solo il calcio ma anche a diventare uomini

Ci sono insegnamenti che restano tutta la vita. Mauro Pasqualini, scomparso ieri 22 gennaio, ex calciatore e attualmente allenatore delle giovanili del Rapolano, era un uomo che questi insegnamenti sapeva darli. E ci sono genitori che sanno apprezzarli.

Bellissimo l’aneddoto riportato dalla mamma di un piccolo calciatore per ricordare la figura di Mauro Pasqualini.

Scrive Anna Carta, madre di un bimbo che al tempo aveva solo sei anni: “Una delle prime partite di calcio di Gabriele, che aveva il vizio di fare le scivolate sull’avversario anziché tentare di rubare il pallone. Mister Mauro al secondo intervento scorretto lo ha fatto uscire e l’ha tenuto seduto accanto a sè per tutta la partita senza farlo rientrare.

Il giorno dopo l’ho chiamato e l’ho ringraziato perché, in quel momento lì, non gli ha insegnato nulla a livello tattico in quanto mister, ma molto a livello umano.

E lui con la sua calata bolognese, “sa signora io ringrazio lei che ha capito, quando ho visto la chiamata pensavo fosse arrabbiata”. E da quel giorno tra me Edoardo e Mauro è nato un bellissimo rapporto. Un uomo all’antica, un uomo con un gran vocione, un uomo che ha saputo conquistare i ragazzi con il suo affetto. Grazie di tutto Mister”.

Anna Carta: “Grazie mister per gli insegnamenti umani”
Susanna Guarino
Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui