Bianconeri in campo per il quarto derby toscano stagionale. Maddaloni recupera tutti ad eccezione di Paloschi

Alle 17.30 il Siena scenderà in campo al Porta Elisa di Lucca per cercare di confermare la grande prestazione di sabato scorso contro l’Olbia e portare a casa tre punti per continuare a rimanere tra le prime della classe. Sulla strada dei bianconeri ci sarà però una Lucchese agguerrita e per nulla facile da superare. Si tratta quindi di un impegno molto complicato per i ragazzi di Maddaloni, anche perchè sarà il quarto derby toscano di questo campionato.

L’emergenza in infermeria è quasi del tutto rientrata, per decretare la fine ufficiale di questo periodo sfortunatissimo in termini di infortuni si attende solo il rientro di Paloschi, che avverrà lunedì. Maddaloni potrà quindi schierare la stessa formazione che ha battuto i sardi, trovando finalmente una certa continuità sotto questo punto di vista. Oltre al solito Lanni tra i pali, spazio dunque a Mora, Terzi, Terigi e Favalli in difesa. A centrocampo dovrebbe essere riproposto il terzetto composto da Bianchi, Pezzella e Cardoselli, mentre in attacco Varela dovrebbe fare ancora il falso nueve con l’immancabile Disanto e Caccavallo ai suoi lati.

Dopo essere retrocessa sul campo nella passata stagione, in estate la Lucchese è stata ripescata, insieme alla Robur, in Serie C. I rossoneri stanno disputando un’ottima stagione, dato che si trovano all’undicesimo posto asoli cinque punti dai bianconeri. Nelle ultime partite anno ottenuto delle buone vittorie contro il Montevarchi e la Viterbese, hanno pareggiato sul difficile campo di Gubbio e perso solo in casa della temibile Reggiana. L’allenatore è quel Guido Pagliuca che l’anno scorso sedeva sulla panchina della Pianese, mentre in rosa c’è l’ex Siena Gabriele Gibilterra. Il leader della squadra però è Francesco Fedato, ala che ha giocato in A con il Catania e la Sampdoria e ha disputato delle grandi stagioni in B con il Bari.

Si prospetta quindi una sfida molto interessante, tra due squadre in forma ed intenzionate a proseguire il loro buon momento. I bianconero però, dopo la grande partita della settimana scorsa, non vogliono davvero fermarsi più, consapevoli che la strada imboccata è ormai quella giusta.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui