I soliti Disanto e Paloschi più Collodel e Raimo permettono al Siena di tornare alla vittoria dopo la lunga serie di pareggi

SIENA 4-0 VIS PESARO

SIENA (4-3-2-1): Lanni; Raimo, Crescenzi, Riccardi, Verduci; Collodel (30′ st Picchi), Leone (33′ st Franco), Meli (9′ st Castorani); Orlando (9′ st Buglio), Disanto; Paloschi (33′ st Petrelli). In panchina: Manni, Berti, Bearzotti, Ciurli, Motoc, De Santis. Allenatore: Pagliuca.

VIS PESARO (3-5-2): Farroni; Gavazzi, Tonucci (1′ st Enem), Bakayoko; St Clair (33′ st Ghazoini), Aucelli (28′ st Garau), Coppola (1′ st Rossoni), Astrologo, Zoia; Gerardi (19′ st Borsoi), Ngom. In panchina: Campani, Ghazoini, Sanogo, Parodi, Gega. Allenatore: Brevi.
ARBITRO: Di Francesco di Ostia
RETI: 13′ pt Disanto, 36′ pt Paloschi, 4′ st Collodel, 44′ st Raimo
NOTE: serata nuvolosa, terreno in buone condizioni. Ammoniti Meli, St Clair, Picchi. Angoli: 3-2. Recupero 0′, 4′. 

Il Siena spezza la maledizione dei pareggi e torna alla vittoria dopo a un mese e mezzo dall’ultima volta. Al Franchi i bianconeri si impongono sulla Vis Pesaro con un netto 4-0 al termine di una gara mai in discussione. La squadra di mister Pagliuca è passata in vantaggio dopo appena tredici minuti con una punizione magistrale di Disanto. Nel finale del secondo tempo è arrivato il raddoppio di Paloschi, mentre nella ripresa Collodel e poi Raimo hanno firmato il poker. La Vis Pesaro ha avuto alcune occasioni, in particolare una traversa colpita da Gerardi nel primo tempo. Bel successo quindi per il Siena, che però ha poco tempo di festeggiare: martedì si torna subito in campo per affrontare la Lucchese.

Primo tempo – Pagliuca conferma la formazione annunciata alla vigilia con Verduci e Orlando che prendono il posto di Favalli e Belloni. La Robur prova a partire subito forte con un tiro di Orlando dopo alle due minuti, ma il pallone finisce molto alto sopra la traversa. La Vis Pesaro risponde al 10′ con una palla insidiosissima di St Clair che attraversa tutta l’area e per poco non mette Astrologo in condizione di calciare a colpo sicuro, ma il centrocampista biancorosso non trova la palla. Al 13′ i bianconeri passano in vantaggio con una splendida punizione dal limite di Disanto che si insacca all’incrocio dei pali e non lascia scampo a Farroni. Il Siena controlla la gara ma all’improvviso, dopo un fallo non fischiato per i bianconeri in mezzo al campo, i marchigiani colpiscono la traversa al 22′ con un tiro dalla lunga distanza di Gerardi. Al 36′ colpisce ancora la Robur: ripartenza fulminea di Orlando che ci prova dal limite dell’area di rigore, Farro respinge ma da vero attaccante Paloschi si avventa sul pallone e fa 2-0. Al 39′ Orlando si rende di nuovo pericoloso, questa volta con una punizione più o meno dalla stessa mattonella da cui ha fatto gol Disanto, ma il pallone si spegne sul fondo. Al 45′ buona occasione per gli ospiti sul corner con Tonucci che salta indisturbato ma non inquadra lo specchio della porta.

Secondo tempo – La ripresa inizia nel migliore dei modi per la Robur: dopo quattro minuti Paloschi premia l’incursione in area di Collodel, il numero quindici si presenta davanti a Farroni e non sbaglia. Un minuto dopo la Vis Pesaro ha un’occasione enorme per accorciare le distanze con un bel cross di St Clair per la testa di Enem, il neoentrato colpisce a botta sicura ma la palla esce di un soffio. Al 13′ punizione di Disanto verso Crescenzi, il difensore bianconero però non riesce a indirizzare nello specchio. Il Siena gestisce in vantaggio con autorevolezza, mentre la Vis Pesaro fatica a trovare gli spazi giusti per riaprire la contesa. Al 42′ altra grande azione di Disanto che mette un bel cross con il sinistro per la testa di Petrelli che però non impatta bene e mette fuori. Passa un minuto e il Siena trova il poker: palla in profondità per Raimo che brucia i diretti marcatori e con un tiro in diagonale trafigge Farroni.

Vincenzo Battaglia
Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui