Il Questore Capuano, prossimo alla quiescenza, saluta e ringrazia la sua “Squadra” della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno

Anche a Siena la Polizia di Stato festeggia il Santo Patrono San Michele Arcangelo. Questa mattina, alle ore 10 circa, il Cardinale Augusto Paolo Lojudice, Arcivescovo di Siena, ha officiato la Messa, coadiuvato dal Cappellano del Corpo Don Emanuele Salvatori, presso la Chiesa della Visitazione, attigua alla Caserma Piave di via delle Sperandie.

Alla cerimonia, oltre al personale di tutta la Polizia di Stato senese, all’Anps e a familiari dei caduti, erano presenti il Prefetto Maria Forte ed i rappresentanti delle altre Autorità civili e militari. Successivamente il Questore Costantino Capuano, prossimo alla quiescenza, ha voluto salutare tutto il personale della Polizia di Stato della provincia di Siena con il quale ha lavorato in questi anni.

“Voglio ringraziare dal primo all’ultimo tutti quelli che hanno lavorato con me in questi anni- ha detto Capuano-. Ci tenevo a salutare il personale, per quanto possibile, in presenza. Durante il mio percorso a Siena ho cercato di accontentare tutti, ascoltando le esigenze di ognuno e, allo stesso tempo, tenendo ben presente quello che vorrebbe da un poliziotto o da una poliziotta il cittadino. Per questo mi sono impegnato, per fare il meglio sia all’interno che all’esterno della nostra Squadra”.

I riscontri positivi che sono arrivati a me da fuori – ha sottolineato Capuano – sono, infatti, il frutto del lavoro che abbiamo fatto insieme. Vi saluto dandovi un consiglio: ricordatevi sempre di svolgere questo lavoro con passione e determinazione e, anche se talvolta ciò comporta qualche sacrificio, senza dimenticare mai quello che la gente si aspetta da noi”.

Il personale della Polizia di Stato e dell’Amministrazione Civile dell’Interno ha, poi, voluto omaggiare il Questore con un presente e una pergamena ricordo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui