Squadra rivoluzionata rispetto alla passata stagione: nove conferme e sedici acquisti

Quella ormai giunta al termine è stata un’estate ricca di cambiamenti per il Siena. L’addio degli armeni, l’acquisto del club da parte di Emiliano Montanari, l’arrivo in società di Ernesto Salvini e in panchina di Guido Pagliuca: una rivoluzione totale. Adesso però la Robur è pronta per l’esordio in campionato, lunedì 5 settembre alle 20:30 al Del Conero contro l’Ancona, una sfida tutt’altro che semplice. Rispetto all’ultima gara della scorsa stagione, anche i volti dei giocatori bianconeri sono cambiati quasi tutti. Cerchiamo allora di mettere ordine sulla sessione estiva di mercato che si è chiusa ieri sera.

Conferme

Sono solo nove i giocatori che sono rimasti a Siena dal campionato passato: Lanni, Mora, Crescenzi, Farcas, Favalli, Meli, Bianchi, Disanto e Paloschi. Va segnalato però che il contratto di Disanto era scaduto lo scorso 30 giugno ed è stato poi rinnovato dalla dirigenza bianconera.

Acquisti

Sono addirittura sedici i nuovi giocatori portati in bianconero dal direttore Salvini. In porta è arrivato Lorenzo Manni, classe 2000 che farà da vice a Lanni. In difesa sono stati acquistati tre centrali: Luigi Silvestri, che era già stato alla Robur nella stagione 2015/2016, l’ex Lecce Davide Riccardi e il giovane Damiano Franco. A destra gli innesti sono Alessandro Raimo, che nella scorsa stagione era al Grosseto, e Francesco Rizzitelli, proveniente dalla Serie D; a sinistra c’è invece Mirco De Santis, classe 2003.

A centrocampo, dal Padova è arrivato Davide Buglio, che salterà per squalifica la prima giornata. Dalla Lucchese è stato prelevato uno dei fedelissimi di Pagliuca, Riccardo Collodel, mentre viene dalla Juventus under23 il giovane ed interessante regista Giuseppe Leone. I colpi dell’ultimo giorno di mercato sono stati Manuel Castorani, in prestito secco dall’Ascoli, e la conferma di Alberto Picchi, che si allenava già in prova con la Robur da qualche settimana.

Infine, nel reparto offensivo ci sono quattro volti nuovi: Niccolò Belloni, talentuoso trequartista ex Lucchese, Marco Frediani, esperta ala proveniente dalla Fermana, Davide Arras, che era già stato allenato da Pagliuca alla Pianese, e Andrea De Paoli, in prestito con diritto di riscatto sempre dall’Ascoli. Sfortunato invece il giovane Pierluca Luciani, che si è rotto il legamento del ginocchio sinistro durante il ritiro di Orvieto.

Partenze

La società bianconera ha deciso di non rinnovare tutti i giocatori (eccetto Disanto) a cui scadeva il contratto il 30 giugno. Tra questi ci sono Terigi, Bani, Fabbro, Guillaumier e Laverone. Non sono stati rinnovati i prestiti di Dumbravanu, Pezzella e Cardoselli. Il giovane Darini è stato girato in prestito alla Casertana, Caccavallo invece ha rescisso il suo contratto e si è accasato alla Gelbison. Rescissione anche per Sare e Cervoni, giovane terzino acquistato sempre in questa sessione. Ancora da chiarire la situazione di Ardemagni, che non rientra più nel progetto bianconero.

Come giocherà il nuovo Siena

Da quello che si è visto nelle amichevoli estive, mister Pagliuca sembra orientato a schierare un 4-3-2-1. Davanti a capitan Lanni, la coppia centrale dovrebbe essere formata da Silvestri e Crescenzi, con Riccardi prima alternativa. Sulle fasce confermati i terzini della scorsa stagione, ovvero Mora e Favalli. A centrocampo le opzioni non mancano, anche se il trio ideale potrebbe essere quello formato da Collodel, Leone e Bianchi. Quest’ultimo però al momento è infortunato e Meli e Picchi scalpitano per sostituirlo. In attacco ci sono pochi dubbi, con Belloni e Disanto che agiranno a supporto di Paloschi.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui