un momento di dialogo

Destinazione Italia. Donne e uomini che nei nostri confini, ed in particolare qui a Siena, hanno ritrovato una speranza. Saranno queste le storie che i diretti interessati racconteranno, domani 12 febbraio, presso la Sala Coppi della Misericordia di Siena in strada del Mandorlo 3.

L’evento è intitolato “Voci da altri mondi, identità culturali a confronto” ed è organizzato dal Punto di Ascolto “Casa del Noi” della Misericordia. Ha lo scopo di guardare il tema delle migrazioni da un punto di vista straordinario: quello di chi decide di lasciare la propria terra, i propri familiari, e intraprendere un viaggio lontano dalla guerra, dalla povertà e verso la libertà.

Proveremo a capire, attraverso le parole dei protagonisti, tutto il senso di una scelta che ha cambiato una o più vite”. A presentare la premessa dell’iniziativa Filippo Franchi coordinatore area sociale della Misericordia di Siena.

Sullo sfondo i volontari del Punto di Ascolto che hanno sentito l’esigenza di far conoscere le storie di queste persone, le emozioni e le aspettative che si celano dietro la decisione di partire e anche quelle di chi li vede arrivare e tende loro una mano.

“Sarà fondamentale comprendere le emozioni di chi è arrivato ma anche quelle di chi ha accolto. Sarà bello scoprire le dinamiche di un incontro che ci da il reale senso del concetto di umanità” precisa Franchi.

IL PROGRAMMA

La mattina si avvicenderanno ospiti di cinque diverse nazionalità: Libano, Siria, Afghanistan, Kurdistan e Guinea Conakri.

Il pomeriggio sarà la volta della dottoressa Rossana Perri , direttrice fino al 2018 dell’hot spot di Lampedusa gestito dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie e Anna Ferretti del Centro di Ascolto della Caritas Diocesana.

L’ultimo intervento del pomeriggio sarà riservato a due associazioni del nostro territorio “Cor Magis” e “Carretera Central”che si occupano di aspetti legati all’accoglienza e a alla lotta contro il caporalato.

“Per favorire la massima partecipazione abbiamo pensato di prevedere sia la partecipazione in presenza (con il rispetto della normativa relativa all’emergenza sanitaria) che quella da remoto” conclude Franchi.

L’ evento si svolgerà, infatti, anche in diretta sulla pagina Facebook della Misericordia di Siena.

Per prenotarsi si può scrivere un’email a
puntoascolto@misericordiadisiena.it

Approfondimento il giorno dopo, domenica alle ore 21, all’interno della rubrica “Il cielo di Siena in una stanza “: conosceremo meglio la Misericordia e i suoi compiti a beneficio della nostra collettività .

Giornalista ed operatore della comunicazione nel pubblico impiego. Vive a Siena città che vede crescere i suoi figli. Adora il calcio anche se lo pratica più con la penna che con la palla.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui