Testimonial d’eccezione il tecnico ad interim bianconero Paolo Negro

Ci sono momenti in cui la palla si ferma, i gol passano in secondo piano ma, comunque, il calcio vince.  La notizia arriva da Siena e fa ben comprendere come e quanto lo sport possa fare per chi è più fragile. 
Come è noto, il Siena Calcio ha “sposato” il progetto solidale “Insieme” che vede protagonisti la Società bianconera, l’organizzazione di volontariato senese “QuaViO” (Qualità della Vita in Oncologia) e i Comitati per la promozione delle IGP Ricciarelli e Panforte di Siena. L’iniziativa ha come testimonial d’eccezione Paolo Negro, ex difensore della Nazionale azzurra, della Lazio e oggi collaboratore tecnico/allenatore ad interim della Robur che milita nel campionato di serie C, girone B.

L’obiettivo del progetto “Insieme” è sostenere i malati oncologici terminali che, nella città del Palio e in provincia, sono soli e non hanno un familiare o un professionista che li assiste. 

Per l’occasione sono stati coinvolti anche i club del tifo bianconero che, attraverso il binomio passione calcistica-eccellenza a tavola, hanno potuto dare e potranno dare ancora un importante contributo all’iniziativa finalizzata ad una raccolta fondi e a crescere le fila del volontariato QuaViO che sta svolgendo un lavoro di grande rilevanza umana, psicologica e solidale.

Tra le azioni concrete già “messe in campo” il “panforte della solidarietà” distribuito al Franchi con 500 euro raccolti. Ora è il momento delle venti maglie originali color Terra di Siena donate dalla società sportiva all’organizzazione di volontariato.

Le stesse saranno messe, nei prossimi giorni, a disposizione dei tifosi affinché i club possano organizzare specifiche iniziative volte a raccogliere denaro per il progetto “Insieme”.

Per informazioni  scrivi a quaviocomunica@gmail.com  o telefona al 3336353249

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui