Zanardi in terapia intensiva alle Scotte: situazione gravissima

Alex Zanardi si trova nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Le Scotte di Siena dopo l’incidente di ieri pomeriggio. Le sue condizioni, dopo l’operazione alla testa, sono gravissime. Un nuovo bollettino medico è previsto per questa mattina “intorno alle ore 10” fanno sapere dalle Scotte.

L’incidente

L’incidente stradale in cui è rimasto coinvolto Alex Zanardi è avvenuto in provincia di Siena verso le 16.45. L’ex pilota di Formula Uno si trovava in Val d’Orcia per una delle tappe della staffetta tricolore di “Obiettivo 3”, progetto di avviamento allo sport per atleti disabili, che vede tra i partecipanti atleti paralimpici in handbike, bici o carrozzina olimpica. Mentre con sua handbike percorreva la Strada provinciale 146 ‘di Chianciano’, nel comune di Pienza, all’altezza del km 39+800, nei pressi del bivio per la località Sant’Anna in Camprena, si è verificato l’incidente con un autocarro che procedeva in direzione opposta. Secondo una prima ricostruzione da parte dei carabinieri, Zanardi, mentre percorreva un tratto in lieve discesa, a una curva, per cause al momento imprecisate, avrebbe perso i controllo del suo mezzo e sarebbe scivolato sulla corsia opposta, andando a sbattere contro la parte anteriore di una motrice di un autocarro. Nell’urto Zanardi ha battuto violentemente la testa.  

L’atleta è stato trasportato con l’elisoccorso Pesago in condizioni gravissime, privo di coscienza, all’ospedale di Santa Maria delle Scotte di Siena, dove è giunto alle 18. “E’ stato subito preso in cura dai professionisti del pronto soccorso, valutato in shock room e le sue condizioni sono gravissime per il forte trauma cranico riportato ed è al momento sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia” per ridurre l’ematoma, riferisce il bollettino diffuso dal policlinico universitario senese. Al momento dell’incidente il gruppo di sportivi disabili era scortato dalla polizia municipale di Pienza. Alex Zanardi chiudeva il gruppo dei corridori. I rilievi del sinistro sono stati effettuati dai carabinieri della compagnia di Montepulciano. Oltre ai militari sul posto, anche i sanitari del 118 e i vigili del fuoco. Il magistrato di turno della Procura di Siena ha effettuato un sopralluogo per ricostruire la dinamica dell’incidente. Il percorso della staffetta, partita da Sinalunga, prevedeva l’arrivo a Montalcino, nella frazione di Castelnuovo dell’Abate: qui Zanardi avrebbe dovuto essere ospite dell’azienda vinicola Ciacci Piccolomini d’Aragona.

L’indagine

La Procura di Siena ha aperto un fascicolo sull’incidente in cui è rimasto coinvolto oggi pomeriggio Alex Zanardi. Il sostituto procuratore Serena Menicucci, magistrato di turno, ha svolto un sopralluogo sul luogo del sinistro nel comune di Pienza. Il pm ha poi delegato i carabinieri della compagna di Montepulciano di eseguire i rilievi e di condurre gli accertamenti sull’accaduto. Nel fascicolo si ipotizza il reato di lesioni gravissime da incidente stradale, in base all’articolo 590 bis del codice penale. I carabinieri, coordinati dal pm, nel frattempo, hanno acquisito almeno un video amatoriale che avrebbe ripreso il momento del tragico incidente. I militari dell’Arma stanno eseguendo anche verifiche sulle modalità organizzative della manifestazione “Obiettivo 3” a cui partecipava Zanardi insieme ad una decina di corridori. L’obiettivo è di accertare se la corsa si svolgeva in idonee condizioni di sicurezza.

I carabinieri starebbero anche acquisendo un video amatoriale sull’incidente occorso ad Alex Zanardi durante una tappa della staffetta Obiettivo tricolore. Secondo quanto si apprende si tratta di immagini che potrebbero chiarire la dinamica dell’incidente che questo pomeriggio ha coinvolto il pilota 53enne, ora ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Siena. E’ stato portato in ospedale e sottoposto per gli esami tossicologici di rito il conducente del camion contro il quale si e’ scontrato Zanardi mentre era in handbike.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui