Il progetto è promosso e realizzato dall’amministrazione comunale di Siena con la collaborazione con il gestore della raccolta dei rifiuti Sei Toscana

Il sito permetterà di gestire i rifiuti nel centro storico e sarà anche una valida alternativa, nelle zone interessate, al “porta a porta” che rimane comunque in vigore.

Un progetto sperimentale, realizzato in via Fontebranda, che potrà portare, però alla realizzazione di altri “Ecositi” nel centro della città. Due le strutture già pronte accoglierlo: una presso via del Poggio e una in via del Sole è già stato previsto adeguato finanziamento.

Come funzionerà

La struttura dell’Ecosito sarà accessibile tramite la Sei Card in possesso dei cittadini: l’ingresso sarà limitato alle circa duecento utenze oggetto di questa fase sperimentale (all’interno del centro storico). All’interno saranno presenti i contenitori ad accesso controllato e i raccoglitori per altri rifiuti di Sei Toscana. I contenitori all’interno della struttura, riqualificata con un progetto del Comune di Siena, saranno svuotati quotidianamente dallo stesso gestore, così come quotidianamente saranno puliti i locali da parte del personale comunale.

La struttura sarà aperta da lunedì a domenica con orario continuato dalle 07.30 alle 22

“Un nuovo passo – commenta il sindaco di Siena Luigi De Mossi – per la nostra città e per il centro storico: da una parte sarà un’ulteriore spinta per la raccolta differenziata, dall’altra un servizio importante che forniamo ai cittadini e che implementa il ‘porta a porta’. Questo ‘Ecosito’ è solo un punto di partenza, vogliamo creare altri punti in centro per aumentare raccolta differenziata e decoro urbano. È il primo progetto di questo tipo realizzato in Toscana”. 

“Si tratta di un primo progetto sperimentale – commenta l’assessore all’ambiente Silvia Buzzichelli – per il miglioramento della raccolta rifiuti nel centro storico di Siena. È uno spazio adeguato per i rifiuti urbani, ma non solo: anche un luogo di educazione alla sostenibilità ambientale e all’incentivazione della raccolta differenziata, oltre a informazioni sui servizi di raccolta. L’obiettivo è chiaramente quello di migliorare ulteriormente il servizio di raccolta e la differenziata, che negli ultimi anni a Siena ha avuto comunque un’impennata di oltre il venti per cento, anche grazie agli interventi di questa amministrazione. ‘Ecosito’ sarà anche uno strumento per migliorare il decoro urbano. Visto il luogo, nel pieno centro storico e in una zona di passaggio turistico, faremo particolare attenzione affinché i locali sia all’interno che all’esterno risultino puliti, igienizzati e decorosi da ogni punto di vista. I lavori permettono in ogni caso di recuperare uno spazio che era da riqualificare, a pochi passi da Piazza del Campo”.

“La collaborazione e la sinergia con il Comune di Siena – dice il presidente di Sei ToscanaAlessandro Fabbrini – ha permesso di superare il sessanta per cento di raccolta differenziata, in un trend costante di crescita che certifica l’efficacia della riorganizzazione che stiamo portando avanti. L’Ecosito rappresenta un ulteriore tassello di questo processo per rispondere in maniera puntuale alle esigenze dei cittadini e di tutta la comunità senese che ascoltiamo quotidianamente così da affinare sempre più il servizio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui