L’imprenditore Hans Raschad e il Comune in un gesto di solidarietà e vicinanza natalizia agli anziani delle Rsa cittadine 

Nel pomeriggio di martedì 22 dicembre il trenino natalizio ormai entrato nella tradizione senese si è fatto slitta, portando doni in Piazza del Campo. Il Babbo Natale che ha riempito i vagoni di panettoni è l’imprenditore Hans Raschad, che con la collaborazione dell’amministrazione comunale ha donato il gustoso carico agli ospiti delle Rsa di Siena

Il ringraziamento del Comune va ad Hans, al Bar Fonte Gaia e al Ristorante Il biondo – ha esordito così il sindaco di Siena, Luigi De Mossi – per questo gesto di solidarietà spontaneo nei confronti di tutti coloro che in questo momento si trovano in difficoltà. I panettoni realizzati dai collaboratori del signor Raschad saranno il regalo di Natale per gli ospiti delle Rsa. Il nostro grazie va a una persona che ha dimostrato con questo gesto di avere a cuore il bene della città”. 

Di fronte a Palazzo Pubblico il sindaco in prima persona ha accolto l’arrivo del trenino, insieme agli assessori Alberto Tirelli e Francesca Appolloni, subito pronti a scaricare i panettoni dal trenino natalizio.  

“Il progetto è il risultato concreto della delicatezza d’animo di Hans – ha commentato l’assessore Appolloni –  della sua voglia di essere positivamente partecipe durante queste feste, la rappresentazione tangibile di un senso civico positivo e presente, soprattutto nei confronti di una categoria spesso dimenticata, ovvero quella dei nostri cari ospitati nelle Rsa. Per mille motivi la pandemia ha creato rapporti più blandi fra gli ospiti e i propri familiari, e questo è un bellissimo gesto di vicinanza nei loro confronti e verso gli operatori sanitari. Una delicatezza che fa bene anche al cuore dei familiari”. 

Questo momento di solidarietà si è incastrato perfettamente con la presentazione della nuova ambulanza veterinaria avvenuta appena poco prima, in un’atmosfera che ha avuto quasi il sapore della normalità, grazie alla piazza vivacemente arricchita dalle risate e dalle figure dei cittadini intenti a godere dei pochi giorni di zona gialla concessi alla città prima delle feste.  

In questi momenti la solidarietà è fondamentale, non va mai dimenticata specialmente sotto Natale – ha aggiunto Hans Raschad – a ridosso del lockdown i miei collaboratori erano costretti a casa, e l’idea mi è venuta per aiutare da un lato quegli stessi collaboratori e dall’altro per poter dare un segnale forte dalla città di Siena, perché Siena è sempre stata in prima linea con il volontariato. Un piccolo segnale di gioia per me era più che dovuto, in più l’entrata con il trenino è stata una piacevole idea del sindaco De Mossi che con tutta l’amministrazione è stato più che disponibile. Un bel gesto condiviso da parte nostra con il Comune”. 

Le interviste

Francesca Bonelli Grisostomi
Scrivere sempre, scrivere nonostante, scrivere e basta. ᴄ̴ᴏ̴ɢ̴ɪ̴ᴛ̴ᴏ̴ sᴄʀɪʙᴏ ᴇʀɢᴏ sᴜᴍ

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui