Prime immagini della preparazione della mostra al Santa Maria della Scala: via fra due giorni

Altri due giorni, poi il sogno si avvererà. “Il sogno di Lady Florence Phillips” al Santa Maria della Scala e Siena è ormai realtà. Cresce infatti l’attesa per la ricchissima mostra composta dalla collezione permanente della Johannesburg Art Gallery che aprirà al pubblico venerdì 24 luglio 2020, restando fruibile fino al 10 gennaio 2021. La mostra di Opera – Civita, promossa dal Comune di Siena, è a cura di Simona Bartolena. In queste ore si sta ultimando l’allestimento delle opere.

Ad incantare senesi e turisti, saranno le circa sessanta opere tra olii, acquerelli e grafiche che ripercorreranno oltre un secolo di storia dell’arte internazionale, dalla metà del XIX secolo fino al secondo Novecento, attraverso i suoi maggiori interpreti: Degas, Monet, Cézanne, Van Gogh, Matisse, Modigliani, Turner, Rodin, Moore, Lichtenstein, Derain, Pissarro, Corot, Sargent, Sisley, Bacon, Rossetti, Warhol, Signac, Picasso e molti altri.

Aperta al pubblico nel 1910, la Johannesburg Art Gallery è il principale museo d’arte del continente africano.

La mostra presenta una selezione di 64 opere scelte dalle sue vastissime collezioni, spaziando dai grandi artisti europei dell’Ottocento ai maestri (ben meno noti e per questo ancor più sorprendenti) della scena sudafricana del XX secolo: da Degas a Rossetti, da Corot a Boudin, da Courbet a Monet, da Signac a Van Gogh, da Picasso a Bacon, Lichtenstein e Warhol, fino a William Kentridge. Una serie inaspettata di capolavori che permettono di percorrere un vero e proprio viaggio nella storia dell’arte del XIX e XX secolo, spaziando dall’Europa agli Stati Uniti, fino al Sudafrica.

Ecco alcune immagini dell’allestimento tratte dal profilo Facebook del Santa Maria della Scala.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui