Mister Pagliuca farà parecchi cambi rispetto a sabato scorso, dando spazio a coloro che hanno giocato poco fino ad ora

Sono passati solo pochi giorni dalla vittoria al Mannucci di sabato scorso, che ha portato la Robur in cima alla classifica del girone B di Lega Pro. Per i bianconeri è però di nuovo il momento di sfidare il Pontedera, questa volta al Franchi alle 18, in un match valido per il primo turno di Coppa Italia Serie C. Sebbene in campo ci siano le stesse compagini, sarà sicuramente una partita dal sapore diverso, a cominciare dal fatto che si tratta di una gara ad eliminazione diretta, che prevede quindi supplementari ed eventualmente anche rigori in caso di parità.

Inoltre, sarà un’occasione per scoprire tutti quei giocatori bianconeri che fino ad ora hanno avuto poco spazio in campionato, mentre i titolari saranno tenuti a riposo. In porta Manni farà il suo esordio con il Siena sostituendo Lanni, mentre la coppia difensiva sarà formata dal giovane Franco e da Riccardi, già visto in alcuni spezzoni. Sulle fasce spazio a Rizzitelli e il giovanissimo Rizzitelli. A centrocampo torna dopo un lungo stop Bianchi, con Meli e Castorani ai suoi lati. Infine in attacco chance dal primo minuto per Frediani, ala ex Fermana, insieme ad Belloni e De Paoli. Ci saranno ben cinque assenti: Paloschi, Mora e Picchi per infortunio e Farcas e Arras per squalifica.

Anche il Pontedera avrà parecchie differenze rispetto a sabato, a cominciare dall’allenatore, visto che Pasquale Catalano è stato esonerato dopo la sconfitta contro la Robur e non è stato ancora annunciato il suo successore. Chi riuscirà ad avere la meglio tra bianconeri e granata, se la vedrà contro la Reggiana in trasferta il 2 novembre prossimo. La squadra che solleverà la Coppa Italia, oltre a mettere in bacheca un trofeo, si qualificherà di diritto per la fase nazionale dei playoff di fine campionato. Il Siena quindi farà di tutto per portare a casa un risultato positivo, anche se è inevitabile iniziare a pensare già alla partita di lunedì prossimo, quando al Franchi arriverà il Cesena. Una gara che promette spettacolo e che potrebbe dare qualche indicazione in più sul tipo di stagione che farà la squadra di mister Pagliuca.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui