La Robur vuole festeggiare i tre punti davanti ai suoi tifosi come contro la Vis Pesaro, ma dovrà affrontare una Carrarese in cerca di riscatto dopo la sconfitta contro il Pescara dell’ultimo turno

Dopo il paraggio in trasferta a Teramo, il Siena torna in campo al Franchi alle 17.30 per affrontare la Carrarese, il primo derby toscano stagionale per i bianconeri.

Ieri la Robur ha lavorato sul campo di Castellina Scalo nella classica rifinitura che precede ciascun impegno ufficiale. La seduta è servita allo staff della Robur e mister Gilardino per attuare le ultime strategie tattiche e sciogliere alcuni dubbi di formazione. Stando a quanto detto dallo stesso Gilardino in conferenza stampa, c’è tanta concorrenza in tutti i reparti, quindi l’allenatore bianconero avrà solo l’imbarazzo della scelta.

Davanti a Lanni dovrebbe essere finalmente pronto Terzi, uno dei grandi colpi del calciomercato estivo di Perinetti, anche se fino ad ora la coppia Milesi – Terigi non lo ha fatto rimpiangere. Al momento a centrocampo sembra rodato il trio composto da Bani, Acquadro e Cardoselli, anche se scalpita il giovane Pezzella. I punti interrogativi maggiori riguardano l’attacco, in questo reparto infatti le opzioni a disposizione di Gilardino sono moltissime. Vista l’assenza per infortunio di Caccavallo, potrebbe essere riproposto lo stesso tridente di Termano, composto da Varela, Paloschi e Disanto, con capitan Guberti e l’islandese Karlsson pronti a dare grande contributo dalla panchina.

La Carrarese, allenata da Totò Di Natale, viene dalla sconfitta interna contro il Pescara, una delle favorite per la promozione in B. Tuttavia i giallo-azzurri avevano pareggiato con il Pontedera alla prima uscita ed erano stati sconfitti ed eliminati dall’Imolese nel primo turno di Coppa Italia serie C. Un avvio dunque non brillantissimo. Si prospetta quindi un grande derby, tra un Siena che vuole di nuovo festeggiare davanti ai suoi tifosi ed una Carrarese in cerca di riscatto. due dei più grandi centravanti italiani degli ultimi vent’anni.

Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui