Partita la messa in sicurezza energetica, grazie ai cofinanziamenti, per i pannelli solari

Le ambizioni del Politeama sono sempre state alte. Non è un caso se proprio a Poggibonsi, città d’avanguardia per eccellenza, nascerà il primo cinema-teatro eco-sostenibile della Provincia di Siena.

Tutto nasce dalla progettualità, che ha portato un importante cofinanziamento del PNRR, per un investimento complessivo di 580.000 euro di cui 480.000 euro di contributo da parte del Ministero della Cultura.

“Andiamo avanti sul percorso avviato negli anni sia sulle scuole che sugli edifici pubblici – ha detto il sindaco David Bussagli – l’obiettivo è quello di generare risparmi sulla spesa e contenere le emissioni in atmosfera. In questo caso, sul Politeama, prende il via un progetto complesso che si svolgerà in più fasi e che punta, una volta completato, all’autosufficienza dell’edificio”.


L’intervento, già avviato, riguarda alcune operazioni sugli impianti interni e l’installazione dell’impianto fotovoltaico.
Secondo gli obiettivi europei, in futuro teatri come il Politeama dovranno diventare totalmente sostenibili, il che significa autonomi ed autosufficienti. Ovvero dovranno ottenere dalla luce solare gli stessi kilowatt impiegati per la gestione.

Il progetto di efficientamento del Politeama è stato elaborato con il coinvolgimento della Fondazione Elsa al fine di generare un significativo miglioramento dell’eco-efficienza del fabbricato, per ridurne i consumi energetici ed il conseguente impatto ambientale.

A questo seguirà una seconda parte di efficientamento nell’ambito del progetto “ABCura”, finanziato dalla Regione Toscana con la nuova programmazione europea.

Se il Politeama, dal punto di vista strutturale guarda il futuro con l’adeguamento energetico, dall’altro vuole diventare un cinema-teatro resiliente e di riferimento regionale per il genere Fantasy. Oggi i teatri hanno la necessità di reiventarsi per sopravvivere, e Poggibonsi fa scuola.

A fine mese sarà proiettato il recentissimo live action de “I Cavalieri dello Zodiaco“, una perla per gli appassionati, esclusiva di poche sale. Mentre il 28 sera sarà la volta della cartoon band “Miwa e i suoi componenti“, con le migliori sigle dei cartoni animati.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui