Stefano Calderini Poggibonsi
Stefano Calderini allenatore Poggibonsi

I leoni passano per 1 a 0 grazie al gol di Mencagli, Camilli premiato per le 100 presenze in maglia giallo rossa

Un primo tempo di studio quello tra Poggibonsi e San Donato Tavarnelle. Un’occasione importante per lato nel primo quarto d’ora di gioco, con i Leoni vicini al vantaggio dopo una deviazione di un difensore e un salvataggio sulla linea, arrivati in seguito ad un bel cross dalla destra di Mazzolli. Secondo tempo completamente di un’altra intensità. Diverse le occasioni da gol, con i Leoni che al 60’ vanno in vantaggio. Gran palla di Bartolozzi dentro per Mazzolli, che di destro serve di prima sull’altro lato Motti. Il numero 9 controlla e mette dentro per Mencagli, che non sbaglia. La partita rimane molto viva, con le due squadre che vanno molto spesso vicino al secondo gol della gara. Clamorosa l’occasione nel recupero per Saccardi, che salta tutti e poi calcia in porta: la palla finisce di pochissimo a lato.

Le parole nel post partita di Poggibonsi-San Donato Tavarnelle di mister Stefano Calderini

“Sotto il profilo dell’impegno e dell’intensità penso di aver poco da rimproverare alla squadra. In queste categorie però non serve solo questo, ma anche delle qualità tecniche. Anche oggi, purtroppo, abbiamo evidenziato dei problemi che abbiamo, però questa risultato ci porta consapevolezza, portandoci tre punti che in classifica ci servono. Oggi forse è stata una prestazione non bellissima da parte nostra, ma il risultato in queste partite ha una valenza importantissima. Mi tengo stretti questi tre punti, perché se avessimo fatto una prestazione migliore, ma senza il risultato, sarebbe stato molto peggio. Cosa serve migliorare? Non prendiamo scuse, ma le condizioni di questo campo non permettono assolutamente di poter palleggiare in maniera adeguata. In avanti facciamo molta fatica a produrre azioni pericolose, perché non ci si muove in maniera sincrona. Rispetto ad altre volte non abbiamo sofferto eccessivamente, tranne che nel finale, però continuiamo a fare degli errori importanti singolarmente, esempio il rigore. Dobbiamo cercare di crescere e provare a migliorare quanto possibile. Il Gol? Sì, è nato da una bella azione. Chiaro che quando una squadra ti concede meno è difficile fare azioni buone. Comunque noi nel secondo tempo, oltre all’occasione del gol, abbiamo avuto diverse situazioni per fare male. Quella di oggi, forse, è stata la più brutta partita da quando alleno qui a Poggibonsi, però siamo riusciti ad ottenere un risultato importante. Sono contento di come sono entrati in campo alcuni giocatori, tipo Motti e Barbera. Farò di tutto per far rendere al meglio questa squadra.

Camilli: “dovremo ripartire da questo…”

Settimana importante? Sì, è stata una settimana a livello personale molto soddisfacente. Ieri poi ha raggiunto anche questo traguardo della laurea che sicuramente mi ha fatto molto piacere, soprattutto perché era un obiettivo inaspettato. Chiaramente anche la vittoria di oggi è la ciliegina sulla torta. Vittoria, ma non una grande prestazione? Sono d’accordo, chiaro che dal punto di vista del gioco oggi non abbiamo espresso un grande calcio, la partita è stata brutta, sia da parte nostra che loro. Però questo campionato, a volte, vive di partite anche come queste. Di questa gara mi prendo un atteggiamento nel secondo tempo che, secondo me, è quello giusto e soprattutto quello che ultimamente avevamo un po’ smarrito. Quindi penso che dovremo ripartire da questo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui