Il forte caldo e le piogge primaverili hanno notevolmente danneggiato la raccolta

Da ormai diversi anni, la Toscana è la 7° regione in Italia per produzione d’olio. Quest’anno, però, la raccolta delle olive è diminuita notevolmente in tutta la regione e a Siena è stata addirittura del 30% inferiore rispetto allo scorso anno. A spiegarlo è Simone Solfanelli, direttore di Coldiretti Siena, che ha fatto chiarezza sulle cause.

”Il motivo principale di questo calo è climatico – spiega – le piogge torrenziali primaverili e le forti ondate di calore, che si sono protratte dalla primavera all’autunno, hanno infatti portato a questi dati”.

Diminuendo la quantità è ovviamente aumentato il prezzo, che in Toscana è di circa 15 euro al litro. Ciò che invece non è diminuita è la qualità: ”La qualità è ottima – prosegue Solfanelli – quest’anno non si sono registrate infezioni o problemi di nessun tipo”. Prezzi più alti, dunque, ma qualità sempre altissima per un prodotto che da sempre è tra i più apprezzati della cucina italiana

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui