L’eventuale fallimento da un lato e la perdita del titolo sportivo dall’altro potrebbero permettere al Siena Fc di tornare presto al Rastrello

La sentenza con cui il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dall’Acr Siena per l’iscrizione in Serie C fa calare definitivamente il sipario sulla battaglia legale portata avanti da Montanari da giugno scorso. E’ solo il secondo duro colpo incassato dall’ingegnere romano nelle ultime ore dopo che il concordato con il San Miniato per i mancati pagamenti del settore femminile è stato respinto. Il cerchio intorno a Montanari si stringe: la società di Claudio Gasperini ha presentato un’istanza di fallimento e tra l’altro ci sono tanti altri ex tesserati che vantano dei crediti nei confronti dell’Acr Siena.

Mercoledì 11 ottobre il Tribunale di Siena discuterà la liquidazione giudiziale della società di Montanari e nel caso in cui dovesse arrivare il fallimento l’amministrazione comunale potrebbe rimettere le mani sul Franchi e sul Bertoni, permettendo al Siena Fc di tornare a giocare nel suo stadio. Sul versante degli impianti sportivi infatti la partita con Montanari non è ancora chiusa, bisogna aspettare la sentenza del Tar della Toscana fissata per il 7 dicembre. Il fallimento però è una delle strade che permetterebbe di accorciare i tempi.

La seconda riguarda la famosa convenzione con cui il Franchi fu affidato al Siena degli armeni prima e a quello di Montanari poi. All’interno infatti c’è scritto che in caso di perdita del titolo sportivo da parte della società che ha ricevuto l’impianto in concessione si va incontro a una revoca immediata. E qui si torna alla sentenza del Consiglio di Stato. Dopo che anche l’ultimo grado della giustizia ordinaria ha escluso l’Acr Siena da qualsiasi campionato, adesso la palla passa alla Figc proprio in merito al titolo sportivo. Insomma il percorso sembra tracciato: la squadra di mister Magrini dovrebbe tornare al Franchi in tempi brevi.

Vincenzo Battaglia
Sono nato a Melito di Porto Salvo (RC) e mi sono diplomato al Liceo Classico di Reggio Calabria. Dopo la maturità, ovvero sia più di sei anni fa, mi sono trasferito a Siena, una città che ormai è più di una seconda casa. Qui ho conseguito una laurea triennale in Scienze Politiche e una magistrale in Scienze Internazionali e Diplomatiche. Da sempre appassionato alla scrittura, il mio proposito è quello di raccontare ciò che mi accade intorno in modo obiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui