Domenica 10 settembre 2023 la Comunità Ebraica di Firenze e Siena aderisce alla Giornata Europea della Cultura Ebraica

Giunta alla sua 24esima edizione ha ricevuto quest’anno la Medaglia del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Promossa in Italia dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, la GECE vede ogni anno decine di migliaia di persone raccogliere l’invito a partecipare alle iniziative in programma, a visitare sinagoghe, musei e a girare per gli antichi quartieri ebraici delle nostre città alla scoperta del patrimonio storico e culturale dell’ebraismo. Quest’anno un tema inedito, “La bellezza”, farà da “fil rouge” a tutti gli eventi e sarà occasione per riflettere sulle declinazioni del “bello” da un punto di vista ebraico.

Per l’occasione, la Sinagoga di Siena sarà teatro di un ricco programma di appuntamenti, organizzati in collaborazione con Opera Laboratori e con il patrocinio del Comune di Siena. L’inizio è previsto alle ore 10.30 con i saluti di Brett Lalonde, Vicepresidente della Comunità Ebraica di Firenze e Siena, e di Annie Sacerdoti, membro del board dell’European Association for the Preservation and Promotion of Jewish Culturale and Heritage (AEPJ) e vicepresidente della Fondazione Beni Culturali Ebraici in Italia. La mattina proseguirà, alle ore 11.00, con la presentazione del volume “Italia Ebraica. Storie ritrovate. II. Scritti in onore di Daniela Di Castro z.l.” (Artemide 2023) e, alle ore 12.00, con l’incontro con la regista Tamar Tal Anati e la proiezione di God’s Mountain, premiato nel 2022 come miglior documentario al Jerusalem Film Festival.

Nel pomeriggio, alle 15.00, spazio ad “Aleph/Beth”, workshop di lingua ebraica ed esercitazioni di calligrafia, in collaborazione con Piergiorgio Even Caredio del laboratorio Sator Print di arte giudaico italiana. Alle ore 16.00 avrà inizio l’incontro “La bellezza ferita: un progetto per la tutela della Sinagoga di Siena”, dedicato ai progetti di restauro e fundraising, al quale parteciperanno Brett Lalonde (Vicepresidente della Comunità Ebraica di Firenze e Siena), Roberto Orvieto (Presidente Società Israelitica di Misericordia di Siena), il Sindaco di Siena Nicoletta FabioLiliana Mauriello (Funzionario Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena, Grosseto e Arezzo), Carlo Rossi (Presidente Fondazione Monte dei Paschi di Siena), Renzo Funaro (Presidente dell’Associazione Opera del Tempio Ebraico di Firenze e vicepresidente della Fondazione Beni Culturali Ebraici in Italia).

La Sezione di Siena della Comunità Ebraica di Firenze, infatti, vuole porre all’attenzione del pubblico e della città il valore storico e culturale della Sinagoga settecentesca del Vicolo delle Scotte, la cui aula di preghiera è stata chiusa per motivi di sicurezza in seguito agli eventi sismici dello scorso 8 febbraio. Al momento solo alcune aree sono aperte alla fruizione dei visitatori e le funzioni religiose sono state temporaneamente trasferite nel matroneo. La tutela della Sinagoga di Siena è alla base degli sforzi che la Comunità Ebraica di Firenze e Siena ha iniziato a mettere in campo nei mesi scorsi, con l’obiettivo di avviare un progetto di restauro e una campagna di fundraising italiana e internazionale, che si avvarrà della collaborazione del World Monument Fund.

Alle ore 17.00 è in programma l’incontro con Marina Calloni, curatrice del volume “Memorie di Amelia Rosselli” (Il Mulino 2001), che vedrà la partecipazione dell’attrice Paola Benocci e il saluto di Valdo Spini, Presidente della Fondazione Circolo Rosselli di Firenze. L’evento sarà trasmesso anche in diretta sulla pagina Facebook della Comunità Ebraica di Firenze.

A chiusura della giornata, durante la quale sarà possibile visitare gratuitamente la Sinagoga di Siena dalle 10.30 alle 18.30, si terrà alle ore 19.00 il concerto “Musica Ritrovata”, con liriche di Aldo Finzi (musicista ebreo mantovano, la cui brillante carriera fu stroncata dalle leggi razziali del ’38) e composizione per tre voci a cappella di Concetta Anastasi (voci: Costanza Renai, Francesca Lazzeroni, Keren Or Davidovitch; pianoforte: Concetta Anastasi; musica a cura di Amat), seguito da un aperitivo kasher in collaborazione con la cantina Terra di Seta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui