Matteo Cenni: “Un segno di vicinanza e accoglienza a una famiglia così tanto sfortunata”

Ieri pomeriggio, alle 15, Francesco Flamini e Matteo Cenni, in rappresentanza dei gruppi piccoli delle contrade, hanno portato a Mustafà El Nezzal, il piccolo bambino siriano protagonista della foto che ha vinto il premio “Siena photo awards 2021, una pista dei barberi e uno zaino porta-bimbo. Due regali che Matteo Cenni, responsabile gruppo piccoli della Nobile Contrada del Nicchio e Francesco Flamini, responsabile del gruppo piccoli della Nobile Contrada dell’Aquila, hanno voluto donare alla famiglia siriana scappata dalla guerra.

“Abbiamo portato – afferma Matteo Cenni – due regali molto diversi fra loro: uno zaino marsupio, per agevolare proprio da un punto di vista pratico la vita a questa famiglia già molto sfortunata, e una pista dei barberi, con barberi annessi, per simboleggiare l’accoglienza della nostra città nei loro confronti. Li abbiamo portati alla Caritas Diocesana in via Paolo Mascagni. La famiglia di Munzir e Mustafà in questo momento si trovano ubicati lì, stanno di base a Siena, ma si spostano molto frequentemente per sottoporsi a degli interventi medici. Mustafà quando gli abbiamo portato il regalo era contentissimo, siamo stati orgogliosi di aver regalato un momento di gioia a una famiglia così tanto colpita in maniera negativa”.

La famiglia siriana si è ormai stabilizzata a Siena. Stanno affrontando però diversi interventi per cercare di recuperare i danni causati dalla guerra.

Sono Lorenzo Vullo, un ragazzo di 23 anni, nato a Siena e laureato in Scienze Politiche e relazioni internazionali. Mi piace lo sport, la cultura, la politica e ho molto interesse per le nuove forme di comunicazione. Nel mio breve percorso lavorativo ho uno stage presso la redazione giornalistica di Radio SienaTV.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui