Nuova affermazione internazionale della fattoria montalcinese con un Pecorino stagionato su tavole di legno di abete e trattato in crosta con olio extravergine d’oliva

Capitale della gastronomia francese, Lione ospita ogni anno il Concorso internazionale dei migliori prodotti al mondo. Sostenuto da partner di rilievo tra cui Les Toques Blanches Lyonnaises, l’Association des Sommeliers Lyonnais et Rhône Alpes e la Région Auvergne-Rhône-Alpes, il concorso comporta la degustazione di migliaia di prodotti e premia i migliori vini, birre, liquori e distillati internazionali, nonché i migliori formaggi e latticini provenienti da tutto il mondo.  L’ultima edizione del Concours International de Lyon dei formaggi e dei latticini si è svolta a Lione venerdì 24 novembre 2023 con circa 300 categorie di formaggi e latticini degustati alla cieca e valutati secondo criteri rigidi da una giuria internazionale presieduta dal commissario generale Didier Lassagne, miglior Artigiano di Francia 2007 per il settore caseario e rappresentante della Fédération Française des Fromagers, e dalla Presidente Onoraria Josiane Déal, miglior Artigiano di Francia 2004 per il settore caseario e inserita nel 2010 dal Wall Street Journal tra i 4 migliori commercianti di formaggi d’Europa. 

A Lione il Caseificio dei Barbi ha conquistato la medaglia d’oro per il Cacio 24 mesi, medaglia che si va ad aggiungere al palmarés del Caseificio in cui spiccano le 2 medaglie, quella d’oro per il Cacio alla Presura | Eccellenze di Montalcino e la medaglia di bronzo per il Cacio al Miele di Castagno e Polline, vinte a Tours alla sesta edizione de Le mondial du fromage nel settembre 2023 e il bronzo per il Cacio all’aglione conquistato al World Cheese Awards 2022

Il Cacio 24 mesi è un Pecorino stagionato 24 mesi su tavole di legno di abete e trattato in crosta con olio extravergine d’oliva della Fattoria dei Barbi. Il sapore è inconfondibile: deciso, pungente, leggermente piccante. La pasta dura lo rende perfetto per essere mangiato a tocchi ma anche  grattugiato. La produzione annua è di sole 50 forme da 2 kg ciascuna. 

Nato dalla mano esperta dei giovani maestri casari sardi Salvatore Soddu e Angela Zizi, ­il Cacio 24 mesi fa parte della ricca produzione del Caseificio dei Barbi che continua ancora oggi una lunga tradizione di formaggi di solo latte di pecora e a crosta edibile.

Avviato per la prima volta a metà ‘800 al Molin del Fiore (ancora oggi parte delle tenute della famiglia Colombini), il Caseificio dei Barbi è la più antica attività di produzione di formaggi ancora esistente a Montalcino e fa parte della storica Fattoria dei Barbi, nota cantina produttrice di Brunello.  Info caseificio@fattoriadeibarbi.it | www.caseificiodeibarbi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui