Il Prof. Giovanni Buccianti intervistato dalla Gazzetta sull’escalation in Medio Oriente (e non solo): preoccupazione per i risvolti tra Israele e Gaza.

La Gazzetta di Siena ha voluto incontrare il Prof. Giovanni Buccianti, lucidissimo 91enne ex docente di Storia delle Relazioni internazionali dell’Università di Siena, per parlare dell’escalation militare che sta avvenendo in queste ore tra Israele e la striscia di Gaza.

Quanto avvenuto a Gaza, fatte le dovute proporzioni, ricorda, per il fallimento dell’intelligence e per l’impreparazione militare, l’inizio della guerra del Kippur del 6 ottobre 1973.

Nessuno aveva pensato che Hamas, dal 2005 – 2006 l’attore principale tra i palestinesi, fosse in grado di compiere un’azione simile, dimostrando una potenza militare non indifferente.

Buccianti, a suo tempo storico sostenitore della via diplomatica per la soluzione della questione arabo – israeliana, ha voluto affrontare anche il rischio che quanto è avvenuto potrebbe far saltare la redazione di una dichiarazione di intenti comuni tra Israele e Arabia Saudita.

Con Buccianti, recentemente autore del libro “Oltre la Cortina di Ferro. Ucraina, ultima provocazione” (La Vela), non ci siamo limitati a parlare di quanto avviene tra Hamas ed Israele. Abbiamo, infatti, voluto parlare anche dell’ampliamento della Nato a Est e della conseguente perdita di sicurezza da parte della Russia.

L’intervista al Prof. Giovanni Buccianti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui