Gli organizzatori: “Queste due proiezioni a sala piena dimostrano che aveva senso riprendere il discorso iniziato, ormai quasi due anni fa, con Giovedì da Leoni, all’insegna di un cinema di qualità e per tutti”

La rassegna Giovedì da Leoni ha registrato un doppio “tutto esaurito” nei primi appuntamenti in programmazione.

Due film molto diversi, accomunati dall’essere sguardi sul nostro presente: ha aperto la rassegna il documentario “Che fare quando il mondo in fiamme?” di Roberto Minervini, mentre nella seconda serata è stato proiettato “Non ci resta che vincere”, film commedia su sport e disabilità. “Una storia di persone straordinarie a cui succedono cose normali”, come ha ricordato il regista Javier Fesser in un messaggio di saluto rivolto agli spettatori presenti.

La rassegna, organizzata all’interno del cartellone culturale del Comune di Colle Val d’Elsa in collaborazione con l’Azienda Speciale Multiservizi, è diretta e coordinata da Kiné, casa di produzione cinematografica fondata proprio a Colle di Val d’Elsa. “Prima di tutto – dicono gli organizzatori – vogliamo dire grazie ai tanti spettatori che ci hanno fatto compagnia nelle prime puntate della rassegna. Queste due proiezioni a sala piena dimostrano che aveva senso riprendere il discorso iniziato, ormai quasi due anni fa, con Giovedì da Leoni, all’insegna di un cinema di qualità e per tutti”.

Come previsto, giovedì da Leoni si fermerà per una settimana, riprendendo la programmazione per gli ultimi due appuntamenti: il 29 luglio toccherà all’emozionante documentario italiano “Sono innamorato di Pippa Bacca”, in una serata che vedrà la presenza dell’autore Simone Manetti, mentre il 5 agosto, tappa conclusiva, sarà la volta dell’acclamato “Sea-Watch 3”, anche in questo caso in presenza della regista Nadia Kailouli, in collegamento dalla Germania, che parteciperà a una sessione di domande e risposte dopo la proiezione del film.

La formula rimane la stessa: gli spettacoli si tengono nella suggestiva cornice del giardino del Museo Archeologico. Insieme al film, nel costo dell’entrata, è compresa la consumazione di un calice di vino (diverso ogni giovedì), fornito dal ristorante Il Frantoio.

“L’invito che facciamo – concludono gli organizzatori – è quello di prenotare il prima possibile le entrate per gli ultimi due spettacoli. Potete farlo scrivendo a giovedidaleonicolle@gmail.com o inviando un messaggio sulla nostra pagina Facebook. Conviene affrettarsi, perché rimangono ancora pochi posti disponibili!”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui