Tante persone a Staggia per capire quali manovre fare in caso di ostruzione delle vie aree dei minori

Molti i partecipanti al corso di disostruzione pediatria organizzato dalla Misericordia di Staggia Senese presso la sala riunioni della propria sede.

Persone di ogni età, dai giovani ai…meno giovani, intenti a capire come si svolgono le famose “mosse” in grado di salvare una vita, mediante apposite manovre.

I volontari della Misericordia hanno spiegato, sia in maniera teorica, sia tramite simulazioni in loco, su persone e sui bambolotti, come comportarsi in caso di ostruzioni.

La prima spiegazione è stata quella relativa alla differenza tra ostruzione parziale e completa, e cosa fare in quest’ultimo caso, quando la situazione precipita.

Dalle esposizioni è stato possibile apprendere, e poi provare di persona sugli appositi manichini, come azionarsi sia nel caso abbiamo a che fare con un neonato, sia nel caso che si tratti di un bambino.

Lezioni seguite con scrupolo e curiosità, certi che questi insegnamenti abbiano un’importanza fondamentale.

Il corso è durato circa due ore ed è finito nella generale soddisfazione dei presenti. Una bella iniziativa, per una materia che non è mai scontata, e che può veramente fare la differenza nel caso ci si trovi in una situazione di possibile pericolo.

Se in caso di ostruzione delle vie aeree, la prima cosa da fare è sempre chiamare il 118, conoscere le manovre è importante, in quanto il risultato non è mai scontato, e quando qualcosa va di traverso sono proprio i primi minuti, o meglio secondi, a far la differenza.

Paolo Moschi
Un etrusco con gli occhi puntati sulla Valdelsa. Aperto a tutto quanto si muove nelle città e nei paesi a nord di Siena, per raccontare la vitalità di terre antiche e orgogliose, ma anche dal cuore grande

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui