Giani: “Solidali, i medici fanno richieste di buon senso”

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha incontrato un presidio di medici in rappresentanza dei 24mila camici bianchi in attesa di conoscere la graduatoria definitiva e la sede di assegnazione per la specializzazione, dopo aver partecipato, lo scorso settembre, al concorso che assegna le borse di formazione specialistica. Una manifestazione in questo senso c’è stata anche a Siena.

I “medici toscani in attesa di assegnazione”, come si firmano nella memoria consegnata a Giani,  affermano che la fase di assegnazione ai vincitori “risulta attualmente bloccata”  quando mancano pochi giorni dalla data prevista per la presa di servizio, ovvero il 30 dicembre. Il 3 dicembre scorso, scrivono, c’è stato il rinvio entro il 15 dicembre, “perchè il Miur deve attendere i risultati delle udienze dei ricorsi pendenti”. 

“Siamo solidali ma ci adopereremo anche concretamente per superare questo empasse – afferma Giani -; nonostante non sia una nostra competenza vogliamo scongiurare altri ritardi nella pubblicazione delle liste”. Il presidente definisce “richieste di buon senso” quelle avanzate dai giovani dottori riuniti dinanzi a palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, tra l’altro in un momento delicato come la pandemia in corso. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui