L’uomo non ha saputo indicare la provenienza delle banconote, probabilmente frutto di riciclaggio

La polizia di stato di Siena ha denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un ventinovenne italiano trovato in possesso di materiale per confezionare dosi di stupefacente e oltre 40.000 euro di fiches.

Nel corso dei consueti servizi di vigilanza nell’area di servizio della tangenziale ovest di Siena, gli agenti della Polizia Stradale di Montepulciano hanno controllato il conducente di un’autovettura in sosta che presentava sintomi tipici di chi ha assunto stupefacenti. I poliziotti, approfondendo il controllo dell’auto e del conducente, hanno trovato alcune dosi di droga risultate poi essere cocaina, attrezzature per il taglio, un bilancino di precisione e numerose pipe utilizzabili per l’assunzione. Residui di cocaina sono stati rinvenuti anche sui sedili.

Occultate in vari nascondigli dell’abitacolo, c’erano inoltre varie mazzette di banconote, per un importo complessivo di oltre 6000 euro, ed alcune fiches del Casinò di Saint Vincent (AO) per circa €. 45.000, di cui l’uomo non è stato in grado di fornire spiegazioni plausibili ma, verosimilmente, provento di riciclaggio. Il ventinovenne, residente a Lazzate (MB) è stato sottoposto agli accertamenti sanitari previsti dalla legge ad esito dei quali è stato denunciato. I poliziotti gli hanno, quindi, sequestrato l’auto, la droga, i soldi, le fiches e ritirato la patente di guida.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui