Il regista e la produzione rimarranno un mese fra Buonconvento, Valdorcia e Castiglione della Pescaia per un sopralluogo: qui si girerà il sequel della pellicola con Favino, Mastrandrea, Papaleo, Rubini, Haber e Buy

Un mese fra Buonconvento, le campagne della Valdorcia e Castiglione della Pescaia: è quello che trascorrerà Giovanni Veronese, il celebre regista e sceneggiatore italiano, per un sopralluogo in vista dell’inizio delle riprese del sequel de “Moschettieri del re – la penultima missione”, la pellicola del 2018 con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastranera, Rocco Papalelo, Sergio Rubini (nel ruolo dei moschettieri), Alessandro Haber, Margherita Buy e tanti altri.

Insieme alla produzione Indiana (casa italo-statunitense) verranno effettuati per quattro settimane alcuni sopralluoghi nei posti dove Veronesi intende girare gran parte del film. In queste ore i produttori e il regista stanno valutando e studiando alcune location e pensando all’organizzazione per gli attori.

Il cast dovrebbe essere il medesimo del primo film, una divertente e avventurosa commedia che ha come protagonisti la banda di moschettieri, D’Artagnan, Porthos, Aramis e Athos, ritratti in chiave prettamente ironica e disincantata, in una serie di avventure nell’intento di salvare il Re Luigi XIV. Il film ha riscosso gran successo di pubblico, Rocco Papaleo ha ricevuto il Premio Flaiano per la migliore interpretazione maschile. Saranno le campagne senesi e la costa maremmana a fare da sfondo alla seconda parte dell’avventura tratta dal romanzo di Dumas.

Giovanni Veronesi, nato a Prato nel 1962, è regista e sceneggiatore. Ha firmato i film di Leonardo Pieraccioni e altri grandi successi italiani come la saga di “Manuale d’Amore”, “Il Barbiere di Rio”, “Non è un paese per giovani” e molti altri.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui