L’ormai tradizionale appuntamento di fine settembre torna quindi, dopo lo stop degli ultimi anni, con tante iniziative sabato 9 settembre 

Tanti giochi per tutti, letture ad alta voce, danza inclusiva e molto altro. Sono questi gli elementi centrali del programma della quarta edizione della Festa del Parcoliberatutti, il progetto che ha mosso i primi passi nel 2017 per volontà di un gruppo di associazioni, cooperative e cittadini con l’obiettivo comune di realizzare uno spazio inclusivo, accessibile a tutte e a tutti, senza distinzione di età, capacità motorie, psichiche e sensoriali.

Ci saranno infatti i Giochi di tutti i tempi, con balocchi in legno per tutte le età, a cura di SPI, Auser Filo d’Argento e Auser Verde. Spazio anche per chi ama leggere con Crescere leggendo, letture per piccole e piccoli da 0 a 6 anni a cura del gruppo di volontarie Nati per Leggere, e le Letture in Kamishibai – Storie in valigia, per bambine e bambini da 4 a 8 anni (dalle ore 17) promosse dalla Biblioteca Comunale “B. Ciari” Cooperativa Promocultura. E poi Sensinscatola, in cui ogni partecipante dovrà indovinare cosa si nasconde all’interno delle scatole sensoriali, #Ritmiamo per sbizzarrirsi danzando (da 4 a 10 anni con ogni abilità) e Uno per tutti, tutti per uno, organizzati rispettivamente dall’Associazione Genitori e Amici dell’Istituto Comprensivo di Certaldo, da Kineses Danza e Movimento e dal Centro Specialistico Pediatrico L’Isola di Bau. Ci saranno anche iniziative per comprendere e sperimentare le attività delle associazioni del territorio, come 8/13 in CRI, realizzato dalla Croce Rossa di Certaldo per ragazze e ragazzi tra gli 8 e i 13 anni, Bambini di oggi volontari di domani con idranti e cani da soccorso della Prociv ARCI Certaldo e Tra ambiente e solidarietà di Anthos Certaldo. Non mancheranno inoltre le occasioni per fare merenda con Mi fa… fame!, il punto ristoro con bibite e stuzzichini organizzato da Croce Rossa, Misericordia, Isola di Bau e Circolo delle Idee, grazie anche alla generosità di Panificio Catullo, Forno Moderno, Panificio Pampaloni, e il Track Fuoribinario-Gelati, a cura dell’Associazione Genitori e Amici dell’Istituto Comprensivo di Certaldo, con un ingrediente segreto tutto da scoprire. In programma anche l’arte con Sognare un bene comune: Villa di Canonica, l’esposizione a cura del Comitato Recupero Villa di Canonica, e Parcodarte – L’albero dei desideri, laboratorio artistico a cura dell’Associazione ProLoco con Valentina Genuardi.


Infine la Festa del Parcoliberatutti sarà anche l’occasione per avere una piccola anteprima del Progetto Viceversa, aperto a tutta la cittadinanza di Certaldo e dell’Empolese Valdelsa per capire che cosa sia una comunità educante e come farne parte in maniera consapevole e costruttiva. Il percorso, della durata di due anni, sarà illustrato in maniera più approfondita sabato 16 settembre alle 10 al MaPS – Macelli Public Space.


“Il Parcoliberatutti, prima di essere uno spazio fisico, rappresenta una visione di comunità, inclusiva, che collabora, ed anche e soprattutto “educante” – spiega Michela Fiaschi, presidente di Narrazioni Urbane e referente del tavolo permanente per Parcoliberatutti -. La festa è un momento per celebrare tutto questo con allegria, grazie alle tante associazioni e le persone che fanno parte del Tavolo Permanente del parco Libera Tutti”.

“Il percorso che ha portato alla realizzazione del Parcoliberatutti è un bellissimo esercizio di democrazia partecipata – dichiara il sindaco Giacomo Cucini – e si conferma ancora oggi una splendida occasione per mettere insieme tante forze positive del territorio, sia di singoli cittadini che di associazioni e cooperative. Un progetto della comunità per la comunità che non smette di crescere e che deve continuare ad essere spazio accogliente di incontro, di conoscenza e di inclusività”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui