Le parole del tecnico del Siena Alberto Gilardino in vista della sfida al Montevarchi capolista

“Sarà un bel test, è sempre bello giocare queste partite. Deve diventare una giornata importate”. Così il tecnico del Siena Alberto Gilardino in vista della sfida di domani (ore 16) al Franchi contro la capolista Montevarchi. “A Trastevere – ha detto a proposito della gara disputata a Roma mercoledì scorso – abbiamo fatto una buona gara, anche se a tratti. Abbiamo avuto qualche amnesia di troppo, però la squadra ha tenuto botta pur essendo andata sotto”.

“Senza Guidone e Haruna squalificati, senza Sare, Pavlak e Carminati infortunati – ha aggiunto il mister bianconero per quanto riguarda la gara con la prima in classifica – a livello numerico siamo in difficoltà, ma sono convinto che ci sarà la prestazione fatta a Roma e i giocatori faranno di tutto per regalare una giornata importante alla gente che tornerà domani allo stadio”.

“Queste quattro partite – ha aggiunto il tecnico – serviranno assolutamente anche a capire chi potrà far parte della prossima stagione, anche attraverso la continuità che qualcuno non ha avuto per vari problemi. Troviamo una squadra forte e dinamica, senza dubbio una squadra con caratteristiche importanti. Ma cercheremo di fare una prestazione importante”.

“La prestazione è fatta di atteggiamento positivo- ha spiegato ancora Gilardino – questo può portare al risultato, anche se poi ci sono tante varianti. Il futuro? Sento e leggo, ci sarà il momento giusto per parlare con la società e capire i programmi futuri. Sono arrivato quest’anno con obiettivi precisi, ci devono essere della basi per ripartire. Se dovessi rimanere qui ci dovrebbero essere tutti i presupposti per lavorare a livello migliore, con una squadra competitiva: non che questa non lo sia, i ragazzi vanno ringraziati per l’annata passata, hanno dato veramente tutto. Ci sono mille componenti da affrontare. Adesso è prematuro, ci sono di mezzo ancora partite, poi vedremo nei prossimi giorni e settimane. Sto parlando di giorni e settimane, non di mesi”.

“Perinetti? – ha detto ancora sul futuro e sull’ormai certo ritorno del direttore sportivo a Siena – Lo conosco, negli ultimi anni di carriera mi voleva portare a Venezia. E’ nel calcio da tanti anni, non so niente su di lui, dovete chiedere alla proprietà. Per Siena e per i tifosi servono competenza, persone che vivono e che sappiamo cosa sia il calcio, per ripotare questa società ai livelli che le competono”.

Sulla sfida di domani con il Montevarchi Gilardino “abbiamo giocatori con qualità, ci sono elementi di cui mi fido molto. C’è da migliorare e ci proveremo. Sono convinto che domani faremo un’altra partita. La quota? Vedremo. Un tour de force? E’ stato tutto l’anno così, mi auguro che la prossima sia una stagione lineare, con gli stadi aperti e con il giusto entusiasmo, oltre alla linearità degli allenamenti. Quest’anno siamo stati fermi a più riprese. Playoff in forse? Noi dobbiamo farci trovare pronti e dobbiamo provare a qualificarci”.

La sfida di domani segnerà anche il ritorno del pubblico allo stadio. Il Siena ricorda ai tifosi di recarsi allo stadio con l’autocertificazione compilata (scarica qui il modello).

La conferenza stampa di Alberto Gilardino.

Ecco la lista dei convocati: Francesco Agnello, Cristiano Bani, Giuseppe D’Iglio, Roberto De Angelis, Andrea De Falco, Ricardo Farcas, Luca Forte, Gabriele Gibilterra, Filippo Gragnoli, Vincenzo Guarino, Stefano Guberti, Riccardo Ilari, Gianmaria Marcocci,
Alessandro Martina, Guglielmo Mignani, Andrea Morosi, Davide Narduzzo, Luca Orlando, Fabio Padulano, Eros Schiavon,
Leonardo Terigi.
La partita si giocherà domani alle 16 allo stadio Artemio Franchi di Siena.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui