Nuovo riconoscimento per i musei senesi da parte della principale istituzione museale internazionale

La direttrice di Fondazione Musei Senesi, Elisa Bruttini, è stata nominata coordinatrice di ICOM Toscana. Nato nel 1946 a Parigi, ICOM – International Council of Museums è la principale organizzazione internazionale non governativa che rappresenta i musei e i suoi professionisti e si articola nei diversi Paesi che vi aderiscono con Direttivi nazionali e coordinamenti regionali. In seguito al rinnovo delle cariche nazionali, si sono di recente svolte anche le elezioni dei coordinamenti regionali e al vertice di quello toscano è stata nominata, appunto, la direttrice di Fondazione Musei Senesi, Elisa Bruttini.

Insieme a lei, il gruppo di lavoro vede coinvolti sei consiglieri: Claudia Baroncini, direttrice della Fondazione Alinari, coordinatrice nel precedente mandato; Marco Capaccioli, vice presidente dell’Associazione Nazionale Case della Memoria e Chiara Damiani, mediatrice culturale di Stazione Utopia, entrambi pure nel precedente mandato; Amalia Bonacci, assistente alla fruizione e valorizzazione ai Musei del Bargello; Filippo Guarini, direttore del Museo del Tessuto di Prato; Roberto Ferrari, direttore del Museo Galileo.

Presto il nuovo coordinamento darà avvio ai lavori con un ascolto dei musei toscani e un programma di mandato triennale che si focalizzerà su alcuni temi sostanziali del dibattito museale attuale, dal riconoscimento delle professioni all’inclusione, dal digitale al sostenibile.

La nomina di Bruttini consolida ulteriormente il rapporto tra ICOM e la rete dei musei senesi: FMS; infatti, è socio istituzionale di ICOM dal 2013 e dal 2016 fa parte del coordinamento regionale. Dieci anni, dunque, dei suoi vent’anni di attività, sono trascorsi insieme: anche in nome di questa collaborazione, ICOM Italia patrocina la rassegna di eventi che celebra il compleanno #FMS20.

Non solo. Tre membri del Direttivo ICOM Italia, tra cui il presidente Michele Lanzinger, sono parte del Comitato scientifico di FMS. «Il ruolo di coordinamento di ICOM Toscana – commenta Elisa Bruttini – è una grande soddisfazione per me e per tutta Fondazione Musei Senesi. È un punto importante che racconta di un rapporto decennale con la principale organizzazione museale internazionale, che negli anni abbiamo costruito su più livelli».

Fondazione Musei Senesi, che partecipa a numerose altre reti professionali italiane e internazionali, si conferma dunque una realtà museale di rilievo aperta al confronto e alla crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui