Oggi sul quotidiano veneto è apparsa la notizia di un gemellaggio tra il Palio di Siena e la Giostra della Rocca. Notizia assolutamente infondata.

“Presto tra il Comune di Siena e quello di Monselice ci saranno degli scambi istituzionali.” Questo è quanto riportato dal Gazzettino di Padova che avrebbe addirittura annunciato un incontro istituzionale a settembre tra il sindaco De Mossi o il vicesindaco Corsi e i rappresentanti dell’amministrazione veneta.

Non solo, i rappresentanti dell’amministrazione di Monselice, sempre stando a quanto riportato dal quotidiano, giungeranno a Siena per assistere al Palio di luglio.

I contatti, a cui si accenna nell’articolo, in realtà non sarebbero mai esistiti.

A quanto pare, dunque, si tratterebbe di una fake news assolutamente infondata e anche inopportuna dal momento che si associa il Palio di Siena a “momenti di goliardia e sana competizione“.

Il giornalismo è una professione che non si sceglie, è lui che sceglie te. Ho sempre creduto che il valore di un vero professionista sta nel fatto di mettersi completamente a servizio del "racconto", stare un passo indietro piuttosto che sentirsi gli attori di ciò che scriviamo. Noi siamo solo il tramite per far arrivare il "racconto". Per questo prendo in prestito le parole di Joseph Pulitzer per ricordare la raccomandazione più importante: "Presentalo brevemente così che possano leggerlo, chiaramente così che possano apprezzarlo, in maniera pittoresca che lo ricordino e soprattutto accuratamente, così che possano essere guidati dalla sua luce."

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui