L’Italia ha chiuso in nona posizione. Ottime prestazioni per Alessia Bruttini, Irene Tafani e Arianna Scaglia, che fanno parte dei Siena Ghibellines

Si è svolta nel weekend del 23 e 24 luglio a Limerick, in Irlanda, l’edizione 2022 degli IQA European Games di quidditch. Il torneo, che ha visto la partecipazione di diciotto rappresentanze nazionali europee più le due “special guest” Australia ed Honk Kong, si è concluso dopo due giorni intensi di sport con la vittoria della nazionale inglese che si è imposta in una partita bella e combattuta sulla nazionale tedesca.

La nazionale italiana guidata da coach Genovese ha partecipato al torneo mostrando un gioco tecnico e convincente, con una difesa solida ed efficace ed un attacco, seppur non privo di qualche imperfezione, caratterizzato da rapidità e ottime interpretazioni personali.

Il primo giorno, durante la fase a gironi, la Nazionale Italiana Quidditch ha portato a casa le partite contro il Galles (150*-40°, dove il * indica la cattura del boccino), la Svizzera (180*-20°) e la Catalogna (140*-30°), cedendo il passo soltanto alla nazionale australiana (70°-110*), squadra tecnica e molto fisica che vanta anche un titolo mondiale, comunque reggendo egregiamente il confronto per tutti gli oltre 21 minuti effettivi di gioco.

La fase ad eliminatorie del secondo giorno è iniziata in salita, con una partita difficile e nervosa contro la nazionale spagnola che ha portato a casa un risultato di 130*-100°. Il boccino si è rivelato decisivo in un momento di punteggio in parità: una bella cattura del boccino da parte del cercatore spagnolo ha assegnato 30 punti alla Spagna e decretato la fine della partita e l’eliminazione degli azzurri dalla parte alta del bracket.

La nostra nazionale non si è data per vinta tuttavia e ha risalito tutta la parte centrale della classifica, vincendo le partite giocate contro Slovacchia (150*-10°), Olanda (130*-30°) e Polonia (180°-130*), aggiudicandosi così la finale del lower bracket e terminando il torneo in nona posizione.

La squadra senese ha dato il suo importante contributo al torneo con la presenza in maglia azzurra di Alessia Bruttini e Irene Tafani nel ruolo di cacciatrici e Arianna Scaglia come battitrice. Le ragazze ghibelline vantano ormai diverse convocazioni in nazionale, anche durante gli European Games hanno dimostrato di sapersi meritare il campo e non sembrano affatto intenzionate a fermarsi qui.

Così come non si fermano i Siena Ghibellines, che continuano i loro allenamenti nel periodo estivo in vista della stagione 2022-2023, che inizierà già nel weekend del 1-2 Ottobre quando si terranno le finali della City League, il torneo estivo non ufficiale che si è svolto durante l’estate e di cui i bianconeri hanno vinto la prima fase qualificandosi per la fase finale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui