Spanakis: “L’Emma Villas ha lanciato un messaggio: non abbiamo preparato le valigie ma vogliamo prolungare questa serie

L’Emma Villas si è aggiudicata gara3 contro Brescia, una vittoria che rimette ‘in partita’ la squadra senese, dopo le due sconfitte precedenti. Grande merito ai giocatori, ottime prestazioni capeggiate dal migliore in campo, Yuri Romanò, che ha concesso le prime battute a caldo nel post-partita.

Contento per la vittoria prima di tutto, era fondamentale – ha dichiarato Romanò -. Finalmente abbiamo giocato come sappiamo fare, li abbiamo messi sotto da subito e non li abbiamo più fatti rialzare. Sono partite in cui bisogna dare tutto, perché se si perde si va a casa, ma questo permette di essere liberi di testa e divertirsi in campo”.

25 punti messi a segno dal giocatore dell’Emma Villas, un gioco al 78% in attacco il suo.

“Abbiamo attraversato un brutto momento durante l’anno e siamo riusciti ad uscirne – ha aggiunto il giocatore dell’Emma Villas -. Che questo sia l’inizio di un nuovo momento positivo. Fondamentale sarà gara4, per poter riportare Brescia sul nostro campo”.

Vincere gara4 è l’obiettivo, in quanto se dovesse nuovamente vincere Brescia il percorso dell’Emma Villas subirebbe una brusca battuta d’arresto.

“In estrema sintesi, oggi abbiamo vinto perché abbiamo giocato meglio, abbiamo fatto ciò che era stato già dimostrato nella serie di vittorie durante il campionato – conclude Romanò -. Forse anche Brescia ha avuto un calo, ma anche merito nostro non avergli permesso di giocare a modo loro“.

Alle parole del giocatore si aggiungono quelle di coach Spanakis, in vista della partita di mercoledì prossimo contro la Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia.

Ci eravamo detti di giocare il tutto per tutto, di farlo da squadra – ha detto al termine della gara3 coach Alessandro Spanakis –. C’era la giusta tensione, sapevamo che questa era l’ultima chance. Anche nelle prime due partite della serie abbiamo dato vita a momenti di gioco importanti e di qualità, anche se non siamo riusciti a chiudere determinate situazioni. Oggi è andata molto bene, eravamo solo un po’ contratti all’inizio del primo set. È un piccolo tassello, ma andiamo avanti con la testa giusta per provare a fare un’impresa mercoledì pomeriggio in casa loro”.

“Abbiamo giocato le prime due partite con troppa tensione addosso e ci siamo sciolti nei momenti importanti – ha aggiunto l’allenatore dell’Emma Villas -. Brescia è una squadra di alto livello, che nei playoff ha appena eliminato Bergamo. Bisogna lottare e farsi in quattro per vincere contro di loro. Mi immagino saranno pronti e carichi per cercare di vincere gara4, che giocherà in casa loro in Lombardia. Noi comunque con questa gara3 abbiamo lanciato un messaggio, che è quello che non abbiamo preparato le valigie ma che vogliamo prolungare questa serie”.

L’intervista a Yuri Romanò

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui