Dal 18 al 23 luglio la città del Brunello ospita il festival nato dalla collaborazione tra l’azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz di Roma ed il Comune di Montalcino

Classe, eleganza, talento: è affidata a una star internazionale come Eliane Elias l’apertura della 26ma edizione di Jazz & Wine in Montalcino, la rassegna che, nata dalla collaborazione tra la nota azienda vinicola Banfi, la famiglia Rubei dell’Alexanderplatz Jazz Club di Roma ed il Comune di Montalcino unisce la grande musica jazz ed il vino di qualità.

Martedì 18 luglio le mura possenti del Castello Banfi abbracceranno “The Bossa Queen” per una serata che si preannuncia imperdibile.

Vincitrice di due Grammy e due Latin Grammy Award, con il suo nuovo album “Quietude”, la cantante, compositrice e arrangiatrice Eliane Elias (piano e voce) guida il pubblico alla scoperta delle sue radici brasiliane.

Un viaggio che sposa la sensualità della sua voce ad un indiscutibile virtuosismo strumentale e che si avvale del contributo di tre musicisti strepitosi come Marc Johnson (contrabbasso), Leandro Pellegrino (chitarra) e Rafael Barata (batteria).

Il festival prosegue poi mercoledì 19 luglio nella Fortezza medioevale di Montalcino dove sarà protagonista la Mike Stern Band. Geniale ed eclettico Stern, che è uno dei chitarristi fusion più conosciuti ed apprezzati al mondo, salirà sul palco di Jazz and Wine con un vero e proprio “dream team” di musicisti composto da Lemi Stern (chitarra elettrica, ngoni, voce), Bob Franceschini (sax), Jimmy Haslip (basso elettrico) e Dennis Chambers (batteria).

Sempre la Fortezza di Montalcino, giovedì 20 luglio, accoglie Peter Erskine Quartet feat Alan Pasqua, Darek Oles, George Garzone. Icona del jazz mondiale, vincitore di un Grammy e autore eccelso di memorabili pagine di storia musicale, Peter Erskine (batteria) si esibisce – per la prima volta in Europa – con una formazione formidabile che vede Alan Pasqua al pianoforte, Darek Oles al contrabbasso e George Garzone al sax.

Una band leggendaria rende omaggio a una carriera lunga più di 10 lustri e costellata da ben 10 Grammy Awards: venerdì 21 luglio sul palco della Fortezza di Montalcino arrivano The Manhattan Transfer con il 50th anniversary and final world tour.

Suona “italiana” la serata in programma sabato 22 luglio, quando a Jazz & Wine arrivano i Tiromancino con “Summer Tour 2023”. La 26ma edizione di Jazz & Wine in Montalcino chiude domenica 23 luglio con un concerto straordinario che vede protagonista l’eleganza senza tempo di Noa.

La direzione artistica di Jazz & Wine in Montalcino è firmata da Eugenio Rubei (Alexanderplatz Jazz Club di Roma, Sound&Image).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui