Rettorato. Università di Siena

Bertolino, presidente di Gioventù Universitaria: “Abbiamo abbattuto il muro fra il mondo della rappresentanza e gli studenti”

Gioventù Universitaria si posiziona prima lista alle elezioni universitarie per il biennio 2023-2024, aggiudicandosi la maggioranza dei voti in tutti gli organi maggiori dell’Università di Siena. “Ringraziamo tutti gli studenti che ci hanno votato. Sanno che la nostra associazione è un’associazione che lavora per includere, non per escludere, che a Gioventù Universitaria sono accolti ed ascoltati tutti gli studenti. Abbiamo abbattuto i muri che ci sono fra il mondo della rappresentanza e degli altri studenti – ha detto Virginia Bertolino, presidente di Gioventù Universitaria e neo eletta senatrice accademica.

Con una delle affluenze al voto più bassa degli ultimi anni (26,38% degli aventi diritto), il Senato Accademico è stato vinto da Gioventù Universitaria con 1303 voti, seguita da Cravos con 972 voti, LinkSiena con 756 voto e PyxiS con 489 voti. Lo stesso vale per il Consiglio d’amministrazione, aggiudicato da Gioventù Universitaria con 1206 voti, segue Cravos Siena con 926 voti, Link Siena con 775 voti e PyxiS con 470 voti. Lo schema e l’ordine d’arrivo sono i medesimi anche per il Consiglio territoriale studentesco per il controllo della qualità dell’ARDSU, il Consiglio studentesco e il Comitato dello sport e vedono GU trionfare sulle altre liste.

Più variegata la situazione degli organi minori, più di settanta fra consigli di dipartimento e comitati della didattica, che hanno visto prendere più voti ora una lista ora un’altra, con vittorie anche da parte di liste che non hanno corso per gli organi maggiori dell’Università.

“Me lo aspettavo? La nostra lista, per come sta lavorando, si presenta come comprensiva delle esigenze degli studenti, il nostro lavoro è finalizzato agli studenti ed in base ai riscontri che avevamo avuto, devo dire che eravamo molto fiduciosi. – Ha confessato la presidente Bertolino a Gazzetta di Siena – Negli anni gli studenti hanno sempre riposto grande fiducia in noi, quindi posso dire ‘si, mi aspettavo che se GU avesse lavorato bene durante questa campagna elettorale avrebbe potuto fare grande risultati’. L’affluenza bassa è stata una delusione, ma in questi due anni il nostro obiettivo sarà far capire agli studenti qual è l’importanza della rappresentanza per loro stessi e l’Università”.

Fra i primi impegni di Gioventù Universitaria rientrerà sicuramente la questione delle mense universitarie senesi, ormai ridotte al plesso di Sant’Agata (senza contare le nuove ‘mense’ che si vanno creando nei poli). “Già venerdì scorso abbiamo presentato alcune mozioni al Consiglio d’amministrazione, con alcuni punti che facevano parte del nostro programma elettorale. Abbiamo messo in evidenza il problema delle mense, per file e disagi ed il rettore Di Pietra ci ha detto che è propenso ad aprire un tavolo per parlare della riapertura della mensa Bandini – ha concluso Bertolino”.

Sono una giovane studentessa della facoltà magistrale di Lettere, maremmana di nascita, ho lasciato l'Argentario da quattro anni per vivere e studiare a Siena. Mi interesso di politica, ambiente e attualità, con il proposito di capire e raccontare la cronaca di un territorio tanto antico e ricco di storia quanto vivo e vitale come quello senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui