Agli imprenditori dell’edilizia arriva il supporto concreto per l’accesso ai bonus previsti dal Decreto Rilancio

Un pacchetto di misure specifiche volte a fornire un supporto agli imprenditori iscritti ad Ance Toscana è stato creato da Banca Mps, nell’ottica di favorire l’accesso al Superbonus 110% e agli altri bonus dedicati al mondo dell’edilizia.

La collaborazione, sorta a seguito dell’accordo con l’Associazione Nazionale Costruttori Edili, mira a promuovere le attività di rigenerazione urbana e di messa in sicurezza degli immobili, attraverso operazioni di ristrutturazione, riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico degli immobili. Un occhio di riguardo puntato anche verso l’istallazione di impianti ecosostenibili.

Monte dei Paschi prevede con l’offerta un’apertura di credito a sostegno degli interventi che danno diritto al credito di imposta, per una durata massima di 18 mesi.

Il finanziamento potrà essere erogato a fronte dell’impegno alla cessione del credito di imposta maturato per effetto delle opere realizzate, nonché dell’apertura di un conto corrente, esente da spese, intestato all’associato.

Inoltre, Banca Mps offre agli associati una soluzione per l’acquisto dei crediti fiscali, attraverso la quale il cliente trasferisce alla banca il credito d’imposta, ottenendo il pagamento del corrispettivo in via anticipata a un prezzo di acquisto concordato.

Infine, la Banca mette a disposizione dei soci Ance un panel di Advisor altamente specializzati nelle attività di asseverazione tecnico-amministrativa (la cui individuazione è rimessa alla piena discrezione del cliente) e la consulenza di EY per i servizi di natura fiscale richiesti dalla normativa, con l’assistenza di call center specialistici e una piattaforma di supporto nelle fasi di raccolta documentale e nel processo di certificazione e cessione del credito.

“La collaborazione con Banca Mps riveste un’importanza particolare per Ance Toscana alla luce non solo dello storico rapporto della banca con il territorio locale e con il settore delle costruzioni in generale, è anche riconoscimento della rilevanza economica che il settore delle costruzioni riveste per l’economia regionale e soprattutto, in prospettiva, per la ripresa dell’economia toscana” ricorda Stefano Frangerini, presidente Ance Toscana.

Ad unirsi a queste parole Alessandro Faienza, general manager Area Territoriale Toscana di Banca Mps, che afferma come “Banca Mps, storicamente presente e attiva sul territorio toscano, è da sempre pronta a sostenere lo sviluppo dell’economia locale, con particolare riferimento al comparto edile, ‘motore’ imprescindibile del sistema economico. Attraverso la collaborazione con Ance, la Banca mira a rinsaldare il profondo legame con la regione Toscana e a ribadire l’attenzione per lo sviluppo dell’economia locale che da sempre la contraddistingue, sostenendo il recupero del patrimonio edilizio e la riqualificazione energetica degli edifici, per una graduale ripresa, vista la situazione di grande incertezza in cui versa il Paese”.

Banca Mps offre piena disponibilità ed assistenza a tutti i suoi clienti, attraverso le 305 filiali sul territorio toscano, i 22 centri specialistici competenti per zona ed una rete di Advisor di comprovata esperienza. Per cercare la filiale più vicina a cui rivolgersi e per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito di Mps.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui