Cultura

Nelle serate di venerdì 1° e sabato 2 luglio la Rocca di Montestaffoli, a San Gimignano, ospiterà tavole rotonde, esposizioni artistiche, performance live, musica e teatro con il festival di In3C

Dopo il fine settimana della Ferie delle Messi con i Cavalieri di Santa Fina e la notte della cultura di Nottilucente, San Gimignano torna ad ospitare una due giorni con talk, con esposizioni artistiche, con performance live, con musica e con teatro: tutto questo sarà possibile grazie a “In3C – il festival dei giovani creativi”.

I lettori della Gazzetta di Siena conoscono “In3C” e suoi protagonisti da circa un anno: In3C è nato dagli incontri in occasione dei 30 anni dall’inserimento del Centro Storico di San Gimignano nella lista del patrimonio mondiale dell’Unesco come un “Simposio di artisti”, con le presentazioni dei lavori di alcune giovani eccellenze locali che si erano tenute in alcuni agriturismi della campagna sangimignanese. Poi, nello scorso autunno, “In3C” è diventato una “Mostra di arti varie” in sala di Cultura.

Adesso, nella splendida Rocca di Montestaffoli dalle 18 alle 24 di venerdì 1° e di sabato 2 luglio, “In3C” torna ancora ad animare la vita culturale di San Gimignano. Questa volta cambia ancora forma e si presenta nella formula del festival.

E, proprio sul palco della Rocca, al termine di una serata nel quale sono stati decisi gli ultimi dettagli in vista della due giorni di eventi, abbiamo incontrato tre delle protagoniste di “In3C”: Sofia Giuntini, Chiara Viani e Domitilla Marzuoli hanno presentato il festival.

Il festival In3C è possibile grazie all’Amministrazione comunale e all’associazione Culture Attive.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui