Una raccolta fotografica per immortalare i momenti cruciali dell’anno contradaiolo. Il vicesindaco Corsi: “Il volume è qualcosa di storico

Questo pomeriggio, nel cuore pulsante della città, il Cortile del Podestà, si è tenuta la presentazione del volume fotografico “Accesa passione 2020-2021”. Il volume è una raccolta fotografica che punta a immortalare gli eventi più importanti dell’anno contradaiolo che va dal 1 dicembre 2020 al 1 dicembre 2021. “Accesa passione” nasce da un’idea di Emiliano Muzzi, presidente del Comitato amici del Palio e prende forma grazie alla creazione di un’apposita commissione si è occupata della definizione e della realizzazione del progetto. La commissione ha potuto attingere agli archivi delle contrade e di alcune organizzazioni storiche della città, nonché al lavoro di molti fotografi professionisti senesi che hanno preso parte al progetto, creando una raccolta unica nel suo genere.

Alla realizzazione del volume hanno preso parte il Comune di Siena e il Magistrato delle contrade, mentre Chianti banca e il Torchio per la stampa ne hanno resa possibile la pubblicazione in modo tale che una parte del ricavato venga devoluta in beneficenza.

Il vicesindaco Andrea Corsi parla così del progetto: “Nel suo piccolo, il volume è qualcosa di storico, perché cristallizza un anno che speriamo rimanga unico”. Accesa passione è, infatti, quella che i senesi provano ancora oggi per il Palio e per le tradizioni cittadine, nonostante due anni di restrizioni dovute alla pandemia. Corsi spera che la raccolta rappresenti un ulteriore e nuovo modo per: “Riaffermare ancora una volta che Siena è veramente la più bella della città”.

Giovanni Sportoletti, vicepresidente del Comitato amici del palio, precisa che: “Non ci siamo limitati alle fotografie di momenti di vita contradaiola, ma abbiamo volutamente incluso eventi sportivi, culturali e sociali, convinti che senza un’unità civica e culturale le contrade non possano sopravvivere”.

L’intervista a Emiliano Muzzi, presidente del Comitato amici del Palio

Sono una giovane studentessa della facoltà magistrale di Lettere, maremmana di nascita, ho lasciato l'Argentario da quattro anni per vivere e studiare a Siena. Mi interesso di politica, ambiente e attualità, con il proposito di capire e raccontare la cronaca di un territorio tanto antico e ricco di storia quanto vivo e vitale come quello senese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui