Il Comune di Siena al fianco dei docenti precari

Dopo il rinvio della scorsa settimana, ci sarà questa mattina alle ore 11 in Palazzo Pubblico la firma del documento congiunto del Comune di Siena e del Direttivo Precari Scuola Toscana.

Un’odissea lunga tutta l’estate quella dei docenti precari del territorio senese e toscano, uniti nel Direttivo Precari Scuola Toscana e attivi per portare le loro istanze fino al governo. Una situazione difficile e battagliata quella che gli insegnanti lamentano, con oltre 230 precari solo a Siena e le assunzioni bloccate dal 2014, anno in cui si è svolto l’ultimo concorso per l’abilitazione. Da quel momento, i docenti chiedono stabilità. Il nutrito gruppo di insegnanti, dall’inizio del periodo estivo, si sta muovendo per dare voce alle proprie richieste, bussando ad ogni porta e cercando di intercettare quante più parti politiche possibili, pur restando nella propria neutralità.

Il 21 luglio scorso, le voci dei docenti precari sono arrivate fino al Palazzo Comunale, dove il sindaco di Siena Luigi De Mossi e l’assessore all’istruzione Paolo Benini, hanno ricevuto una delegazione per dare ascolto alle loro richieste, anche se di competenza governativa. Nell’occasione, si è deciso per la redazione un documento condiviso dal Direttivo, dall’amministrazione comunale e da tutti i dirigenti scolastici del territorio che volessero appoggiare il movimento dei docenti precari.

Dopo giorni di lavoro, il documento che verrà recapitato al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro dell’istruzione Lucia Azzolina, è pronto e verrà firmato lunedì prossimo in Sala delle Lupe.

Saranno presenti, oltre al sindaco e all’assessore, i docenti Giacomo Vigni, Manola Terzani e Elena Secchi Tarugi del direttivo precari scuola Toscana.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui