L’assessore al bilancio Luciano Fazzi: “L’introito ha più che superato le nostre aspettative e ci darà una mano per consolidare gli equilibri di bilancio”.

Con deliberazione n. 4 del 30/01/2019 il Consiglio Comunale aveva approvato il Piano delle Alienazioni dell’Ente per l’anno 2019, ai sensi dell’art. 58 del D.L. 112/2008, e conseguentemente è stato pubblicato il relativo bando per la vendita, mediante pubblico incanto del proprio patrimonio disponibile.

Lo scorso 5 giugno, dopo la verifica delle offerte pervenute, il Comune ha provveduto ad aggiudicare i seguenti lotti: un fabbricato in strada di Pieve a Bozzone, un lotto edificabile in via Simone Martini, un locale in via San Marco, un’abitazione e un magazzino in via del Giglio. A fronte di una base d’asta di 2.037.000 euro l’amministrazione ha incassato  3.696.850 euro, con un incremento rispetto alle previsioni di oltre 1,9 milioni pur non avendo aggiudicato tutti i lotti.

«Siamo contenti della buona riuscita di questa operazione  – ha dichiarato Luciano Fazzi, assessore al Bilancio e Patrimonio – nonostante la crisi e la complessa situazione generata dal Covid-19 che ha colpito il nostro territorio e tutto il Paese. Una soddisfazione per l’amministrazione considerando che l’introito ha più che superato le nostre aspettative e ci darà una mano per consolidare gli equilibri di bilancio».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui