Si tratta di un’area frequentata dai bambini dell’Istituto “Tozzi” diventata terra di nessuno

Il Parco Ragazzi di Sarajevo è l’area verde posta a fianco della scuola “Tozzi”, all’interno della quale sono stati piantati gli alberi per i bambini nati nel 2012. Un’area molto frequentata dai bambini che frequentano l’Istituto comprensivo “Tozzi”, all’interno della quale si trovano la palestra gestita dalla Libertas Pietriccio, il campo da baseball giovanile del Siena Baseball Club ed una pista polivalente aperta al pubblico, oltre ad alcune panchine recentemente abbellite dai disegni di Caterina Manganelli.

Nei giorni scorsi, in concomitanza con la fine dell’anno scolastico, il Parco si è trasformato in una discarica a cielo aperto. Non che venga pulito quotidianamente dagli addetti comunali, anzi, tutt’altro, ma dopo il weekend scorso si è toccato l’apice: buste del Mc Donald’s, avanzi di cibo, piatti, bicchieri, addirittura una cartella abbandonata, un paio di scarpe. Una sporcizia che ha dato il “benvenuto” ai bambini dei campi estivi.

La situazione del Parco è stata più volte portata all’attenzione delle varie Amministrazioni: oltre all’immondizia disseminata ovunque, meritano una nota anche le pareti della Tozzi e della palestra, imbrattate a più riprese dai writers, i lampioni distrutti, i passati plurimi tentativi di effrazione al campo da baseball ed alla palestra stessa.

L’area è priva di un sistema di videosorveglianza (al Petriccio non c’è una telecamera pubblica), la notte appare buia ed attira molto facilmente i malintenzionati. Non è un caso che lo scuolabus, rubato a Poggibonsi, sia stato abbandonato proprio davanti al Parco Ragazzi di Sarajevo: quella zona è un po’ terra di nessuno.

“Ci auguriamo che la nuova Giunta Fabio, con gli Assessori alla sicurezza ed al decoro urbano, presti attenzione a quest’area che rappresenta comunque un bel luogo di aggregazione per i bambini del quartiere”, ci hanno riferito alcuni residenti della zona.

Tirso Petraccone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui