Lo scherzoso abbinamento fra i giocatori del Milan e le denominazioni enoiche italiane svelano le grandi qualità che Davide Calabria attribuisce al Brunello di Montalcino

I modi di dire sono variegati e ben conosciuti, basti pensare a quel ‘buono come il pane’, che ha un significato ben preciso da un più malizioso ‘buono come il tonno’. Ma un nuovo termine di paragone prende il via dal giocatore rossonero Davide Calabria che associa il proprio nome al Brunello di Montalcino.

Il Brunello di Montalcino è, infatti, un vino “che rappresenta la tradizione italiana, e io sono molto legato all’Italia” ha dichiarato il difensore del Milan in un’intervista rilasciata al canale YouTube ‘Cronache di spogliatoio’.

Al giocatore era stato chiesto di fare vari abbinamenti tra le migliori denominazioni enoiche del Belpaese e i giocatori del Milan, e arrivato al momento del Brunello il terzino bresciano ha risposto che “potrei essere io, o anche Gigio Donnarumma. Entrambi italiani, cresciuti in questa squadra”.

Fresco di debutto lo scorso novembre con la maglia della Nazionale, Calabria si è infatti formato nel settore giovanile rossonero e ha fatto tutta la trafila fino alla prima squadra nel club milanese, arrivando – a soli 25 anni – ad essere una delle certezze della formazione di Pioli.

Il vino mi ha sempre affascinato, mi dà il senso della terra, delle radici – confessa il giocatore, rivelando una delle sue grandi passioni oltre al calcio –. Mio nonno produceva vino”.

La notizia era già stata svelata non troppo tempo fa, rivelando così l’hobby e la passione per l’enologia del giovane difensore rossonero, che – perché no – potrebbe pure prenderlo in considerazione in futuro come mestiere, dopo aver appeso le scarpette al chiodo.

Ma i compagni di squadra? A quanto dice Calabria “Theo è una bollicina in campo, mentre fuori dal campo lo è Kessie. Ibra non può che essere un Barolo: più invecchia e più è buono! ( … ) Poi Calhanoglu è un Amarone, equilibrato e completo”.

Insomma un club, quello milanista, più ‘rosso’ che nero… almeno quando si parla di vino!

Scrivere sempre, scrivere nonostante, scrivere e basta. ᴄ̴ᴏ̴ɢ̴ɪ̴ᴛ̴ᴏ̴ sᴄʀɪʙᴏ ᴇʀɢᴏ sᴜᴍ

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui