Al triplice fischio di Cerolini di Roma al termine degli 80 minuti in campo gli atleti del Banca Centro CUS Siena erano visibilmente contrariati per l’andamento della partita

Un incontro che sembrava già scritto in partenza che invece ha regalato ai bianconeri una conferma dell’ottimo lavoro svolto nel corso della stagione.
Il girone 2 del Campionato Nazionale di Serie B infatti vede un quartetto di squadre che si giocano la promozione che, ogni volta che incontrano le rimanenti 8 formazioni, impongono pesantissime sconfitte agli avversari. Romagna, Bologna, Modena e Colorno si sono dimostrate, a parte qualche inevitabile passo falso, formazioni di categoria superiore e quindi la trasferta sul campo della seconda forza del campionato era una delle partite più difficili della stagione.

I primi 25 minuti in campo invece hanno regalato un grandissimo CUS Siena che è riuscito non solo a chiudere bene ogni spazio di fronte ai felsinei ma anzi si è proiettato in attacco in più occasioni meritando anche una marcatura che non c’è stata. La parte centrale della partita ha invece visto il netto predominio dei padroni di casa, capaci di ottime progressioni che hanno messo in crisi la retroguardia senese; la prima frazione di gioco si è quindi conclusa sul 21-0 grazie a tre marcature.

Nella seconda frazione di gioco il Bologna RC ha dimostrato il suo potenziale offensivo soprattutto sui trequarti ed ha marcato tre nuove mete ma il Banca Centro CUS Siena, nella parte finale dell’incontro, ha preso in mano la partita e ha schiacciato nuovamente in difesa i padroni di casa realizzando una meta valida a pochi minuti dal termine con N. Sampieri che però il direttore di gara, coperto, non ha convalidato.

A fine partita, sul risultato di 38-0, il rimpianto di aver chiuso a 0 punti un incontro in cui i senesi avrebbero potuto realizzare almeno due mete oltre a quella regolare non convalidata è stato mitigato dalla consapevolezza di non aver recitato la parte della vittima sacrificale che resta in campo solo per onore di firma guadagnandosi la stima degli avversari e del pubblico presente tra cui un gruppo di senesi particolarmente nutrito.

Le parole di Romei prima di rientrare negli spogliatoi sono state un riconoscimento al grande impegno di tutti i ragazzi, sia chi era in campo che chi era fuori dal campo dando un supporto ai compagni in una trasferta difficile.

Se da una parte c’è il rimpianto di aver affrontato la trasferta con molte assenze di giocatori importanti per infortuni ed indisponibilità dall’altra c’è la consapevolezza di aver messo in difficoltà la seconda forza del campionato in casa propria.

Appuntamento domenica prossima alle 14:30 a Gracciano per un incontro in cui confermare i passi avanti degli ultimi mesi, a Colle di Val d’Elsa arriva Colorno.

Banca Centro Cus Siena: Sampieri, Castagnini, Capresi, Taipi, Belardi, Bartolomucci (V CAP), Trefoloni (CAP), Amarabon, Mauriello, Halderman Mezzetti, Pignotti, Fusi, Pacenti, Tanzini, Rocchigiani.
Entrati per sostituzione: Ancilli, Giorgianni, Chicco, Carmignani, Ferretti, Campus, Sampieri.

Emil Banca Bologna Rugby Club: Quadri, Bertini (50’ Sacchetti), Soavi, Marzocchi, Teresi (50’ Giacalone), Abad, Esteki (55’ Bernabò), Balsemin, Schiavone, Biondi (55’ Ataei), Cesari, Gambacorta (50’ Busato), Fiume (60’ Fattori), Anteghini, Lanzano (62’ Vilasi).

Altri risultati serie B

  • Gubbio – Romagna = 8-52
  • Unione San Benedetto – Pieve = 24-20
  • Modena – Jesi = 47-17
  • Colorno – Firenze = 50-3
  • Highlanders Formigine – Lions Amaranto = 12-14

Classifica girone 2 serie B. Romagna (47), Bologna (39), Modena, Colorno (37), Unione San Benedetto (28), Jesi, Pieve (24), Cus Siena (23), Gubbio (17), Lions Amaranto (15), Firenze (8), Highlanders Formigine (3).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui