Un vero e proprio ‘assalto’ ai giovanissimi: crescono i contagi Covid tra i ragazzi, anche prima della riapertura delle scuole

La cavalcata della pandemia non si arresta e, nei giorni scorsi, la riapertura delle scuole sembrava pendere come una spada di Damocle sulla testa di ragazzi, genitori e insegnanti. La prima settimana post vacanze natalizie è giunta al termine e nei prossimi giorni i report ci diranno cosa ha comportato la riapertura dei plessi scolastici, ma un primo dato è dià disponibile sul sito della Regione Toscana, per la precisione nella sezione del ‘cruscotto epidemiologico’. Il servizio di monitoraggio fa parte del progetto ‘Scuole Sicure’, che prevede la gestione rapida dei casi sospetti di positività al Covid fuori e dentro la scuola, screening gratuiti volontari e screening a campione tra gli studenti.

Il report viene effettuato ogni settimana. Dal 3 al 9 gennaio, prima della riapertura delle scuole, il dato che salta all’occhio è il gran numero di contagi tra i giovanissimi. Nel dettaglio, nella settimana antecedente alla riapertura scolastica, il virus ha colpito 15.698 giovani toscani da zero a 18 anni, 4.000 in più rispetto agli 11.600 della settimana prima.

I più colpiti sono i ragazzi delle scuole superiori, con 6.271 casi. I bambini delle elementari risultati positivi sono invece 3.906, medie inferiori 3.059, materne 1.294 e nidi 1.168. La crescita di contagi Covid più vertiginosa si osserva proprio tra i bambini degli asili nido (0-3 anni): in soli 7 giorni i casi sono raddoppiati.

Penna e cuore, dal 1991. Credo nella potenza delle parole, unica arma di cui non potrei mai fare a meno. Finisco a scrivere sui giornali un po' per caso, ma è quella casualità che alla fine diventa 'casa' e ho finito per arredarla a mio gusto. Sono esattamente dove vorrei essere. Ovvero, ovunque ci sia qualcuno disposto a leggermi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui