Non solo Omicron, dalla danese alla francese. Tutte quelle che conosciamo e non solo

In origine erano Alfa e Beta, in seguito Delta e adesso Omicron ma cosa ci preserva il futuro? Negli ultimi giorni infatti, sui principali media, hanno iniziato a circolare diverse notizie sull’identificazione di alcune nuove varianti del virus Sars-Cov-2 in alcuni paesi del mondo, tra cui la recentissima Deltacron, segnalata dal laboratorio di Biologia molecolare dell’Università di Cipro. Ma quali sono le varianti diffuse oggi?

  • Diffusione

A circolare in maniera molto più prevalente, come fanno sapere gli esperti, è proprio la variante Omicron. Nata in Botswana, paese dell’Africa meridionale, attraverso soggetti infetti si è spostata ad Hong Kong e successivamente è arrivata in Sudafrica dove è stata identificata. Secondo gli ultimi dati, raccolti da un flash survey condotto in collaborazione tra Istituto Mario Negri e Ast Bergamo Est, il 90% dei tamponi sequenziati a campione ne ha rilevato la presenza, si può quindi dire che è questa la variante dominante. La Delta è ancora in circolazione anche se ha avuto il suo picco massimo nella primavera del 2021.

  • Contagiosità

Se paragonata alla Delta, la Omicron ha una potenza molto maggiore in quanto a contagiosità ma, nella maggior parte dei casi, da origine ad una malattia più lieve. A mutare è infatti l’azione stessa della variante Omicron: alcuni studi di laboratorio hanno dimostrato infatti che sarebbe in grado di infettare le cellule delle prime vie aeree e dei bronchi ma non quelle polmonari, con sintomi che vanno dal raffreddore all’influenza. Quanto detto è comunque variabile dato che dipende molto dalla condizione di salute del soggetto infettato: per le persone in età avanzata o per i fragili è possibile che la malattia prenda pieghe più severe.

Varianti “sorelle”:

  • La Danese BA.2

Di recente sono state infatti individuate delle varianti “sorelle” così dette perché molto simili alle esistenti. Prima tra tutte quella intercettata di recente in Danimarca. Come spiegano gli esperti potrebbero essersi sviluppate in maniera autonoma anzi, quasi parallelamente. Mentre in Italia sono stati registrati solo alcuni casi di quest’ultima, in Danimarca è questa la variante prevalente ma non è un caso. Sappiamo infatti che proprio in Danimarca viene eseguita una grande quantità di sequenziamenti, che rendono quindi più facile l’identificazione di nuove isolate varianti, in questo caso è molto difficile da individuare perché non presenta una determinata alterazione che la caratterizza, per distinguerla però, quella danese è stata identificata con il codice BA.2, mentre la sudafricana con BA.1.

  • Deltacron

Scoperta a Cipro combina, come si capisce dal nome, la Delta e la Omicron. Molti però sono i dubbi sulla sua reale esistenza: stando alle parole di un ricercatore dell’Imperial College di Londra questa sarebbe il risultato di una contaminazione avvenuta per sbaglio tra alcuni campioni di laboratorio. Tuttavia la scoperta fatta dall’Università di Cipro, è stata riportata dal sito americano Bloomberg: “Noi – ha spiegato a Sigma Tv, Leondios Kostrikis, professore di Scienze biologiche – abbiamo trovato questo ceppo del virus, che è una combinazione delle varianti Delta e Omicron”.Gli stessi ricercatori avrebbero acne individuato i primi soggetti (circa 25 casi) affetti dalla variente. Ma il mistero rimane.

  • La francese IHU

Anche in questo caso le informazioni sono poche e frammentarie. Isolata a Marsiglia in soggetti provenienti dal Camerun è stata isolata nella prima decade di dicembre. E’ possibile che questa sia il frutto di una variante riscontrata mesi prima in Congo ed è per ora sotto monitoraggio dell’OMS.

Insomma, ricostruire le varianti esistenti del Sars Cov2 non è un’operazione semplice. Eppure anche le più piccole indicazioni, i dati genetici possono permetterci di inseguire il virus, di capirne gli spostamenti tra i continenti ma anche di intravederne gli sviluppi futuri. Un aspetto decisivo per progettare vaccini mirati e colpire il bersaglio in maniera più efficace.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui